Antimarciapiedista



di Ugo Giansiracusa pubblicato il 17 aprile 2020

Devo confessarsi di essere un antimarciapiedista. Ho prove scientifiche che i marciapiedi non sono sicuri. So di diverse persone che mentre camminavano tranquillamente sono state investite. Oppure gli è caduto qualcosa in testa. Conosco gente che è incespicata sui marciapiedi sconnessi. Insomma questa storia di camminare sui marciapiedi credo sia un obbligo assurdo. Una palese mancanza di rispetto verso la mia libertà individuale. Camminate voi sui marciapiedi. Incuranti dei rischi che correte. Ignari del fatto che è tutto un complotto delle lobby del cemento e delle mattonelle. Sono loro che hanno creato le auto, così da poter vendere più marciapiedi. Provatemi che ho torto!

Dimostratemi che I marciapiedi sono sicuri al 100%!

Forse non sapete che i comuni sono costretti a risarcire chi si fa male per una buca sul marciapiede.

Perché loro lo sanno che sono pericolosi!

Ma sono tutti in combutta tra loro.

Gli interessa vendere i marciapiedi.

Io sono antimarciapiedista!

Voi camminate pure in gregge dove vi impongono di camminare. Lasciatemi libero di far camminare i miei figli in mezzo alla strada, dove non cascano vasi.

Credo sia molto più sicuro camminare in mezzo alla strada.

Ritorna al formato normale

Stampa l'articolo