Fare la spia per Amazon



di Adele pubblicato il 26 luglio 2017

E così ci sarebbero questi cosi, questi cuginetti nuovi - Roomba come me, dicono. Che non solo fanno le cose che faccio io (avere a che fare con un padrone di casa come il mio, dio ce ne scansi!) ma ogni tanto - metti ogni mattina oppure ogni due giorni, insomma periodicamente - fanno rapporto alla Casa Madre e questa a sua volta riferisce ad altre Aziende. In modo che tutti sanno com’è fatta la casa, che tipo di mobili ci sono, che abitudini ci sono riguardo alla pulizia della casa. E magari anche mandano i dati radiometrici, e ops guarda un po’ registrano l’audio e così si possono analizzare anche le voci e i rumori ambientali e andare a scoprire di cosa si sta parlando e cose di questo genere.

Cioè dunque non solo siamo malpagati per il lavoro degradante e degradato che siamo costrette a fare, ma anche dovremmo fare le spie. Ma per chi, per cosa? Dovrei andare a riferire all’Azienda di tutte le fesserie che dice il tizio che bazzica in questo appartamento e che non fa che mettere in disordine le cose e sporcare dappertutto! Dico io, ma che figura ci faccio io? "Guarda Adele con che tizio ha a che fare...". No, mi rifiuto: è già dura dover mettere in ordine, pulire spolverare ecc., dover fare anche vedere a tutti con chi sono capitata no grazie!


La notizia su WebNews.


Ritorna al formato normale

Stampa l'articolo