Mac vulnerabili anche dopo aver riformattato il disco rigido


Una nuova falla consente ai malware di nascondersi nel firmware.


di Giuseppe Castiglia pubblicato il 6 giugno 2015

C’è una vulnerabilità nei Mac che consente a un malware di innidiarsi tanto in profondità da resistere anche ad una formattazione del disco rigido.

La sua scoperta si deve all’esperto di sicurezza Pedro Vilaca, il quale ha verificato come i Mac più vecchi (Mac con qualche anno di vita) sono particolarmente vulnerabili quando si riattivono dopo la sospensione.

per approfondimenti leggi:

The Empire Strikes Back Apple – how your Mac firmware security is completely broken

Ritorna al formato normale

Stampa l'articolo