La mafia al governo


Il partito di Berlusconi è stato fondato da un mafioso. Da esso è nato un regime, che è quello al governo tuttora. Il regime italiano attualmente in carica ha questa radice e questa carenza etica e sostanziale di legittimità.


di Riccardo Orioles pubblicato il 1 luglio 2010

La mafia al governo

Il partito di Berlusconi è stato fondato da un mafioso. Da esso è nato un regime, che è quello al governo tuttora. Il regime italiano attualmente in carica ha questa radice e questa carenza etica e sostanziale di legittimità.

Nessun cittadino, nè soprattutto alcun cittadino investito di responsablità , può oggi ignorare questo dato di fatto, che è stato formalmente accertato dalla Magistratura.

Attendendo rispettosamente le decisioni del Presidente Napolitano, fidando nella lealtà alla Repubblica di tutti gli ufficiali civili e militari che hanno giurato fedeltà ad essa, consapevoli del momento drammatico della nostra Nazione, noi cittadini italiani chiediamo le immediate dimissioni di questo governo nemico del Paese.


Costituzione della Repubblica Italiana

Articolo 1. L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Articolo 52. La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino.


Ritorna al formato normale

Stampa l'articolo