Inviare un messaggio

In risposta a:

  • Un popolo di rane

    6 marzo 2017, di Francesco Paolo Caracausi
    La rana in pentola potrebbe spiccare un salto a dispetto degli alti bordi e salvarsi, ma non può, perché non ha la visione d’insieme, e finisce presto bollita.
    Questa è la metafora dei tempi moderni, non si ha tempo né voglia di guardarsi intorno, di informarsi, sebbene sia gratis. Leggere però può essere pericoloso, mina alle fondamenta le proprie granitiche e malriposte certezze.
    I pigri si contentano dell’imbonitore, dei suoi slogan, spesso interessati, sicché abdicano alla propria (...)

    Lettere in Giro: discutiamo di...

Attenzione! A causa dell'abuso di alcuni pochi siamo costretti a ricordare a tutt* che: I dati personali immessi nella form sono archiviati da Girodivite al solo scopo di visualizzare il commento nell’ambito del sito; in nessun caso saranno utilizzati per altre finalità o trasmessi a terzi. L’immissione di nome e città è facoltativa. La responsabilità dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori: al fine della corretta attribuzione della stessa Girodivite memorizza, senza visualizzarlo sul sito, l’indirizzo IP dello scrivente. I commenti dei lettori sono soggetti a moderazione, Girodivite si riserva il diritto di eliminare quelli che, a seguito di controlli saltuari e "a campione", venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti; commenti dal contenuto illecito potranno essere segnalati alle Autorità competenti. L’immissione di un commento implica conoscenza e accettazione delle regole suesposte.