n. 330 - "Ku nun si skanta i mòriri, mòri ’na vota sula" (22 ottobre 2008)

Girodivite n. 330 - "Ku nun si skanta i mòriri, mòri ’na vota sula" (Chi non ha paura di morire, muore una volta sola - Giovanni Falcone)
di Redazione - mercoledì 22 ottobre 2008 - 1996 letture


- Le dimenticanze della sinistra di Emanuel G.

Negli ultimi anni la sinistra ha perso quasi del tutto i contatti con il paese. Da qui si origina una sconfitta pesante e che non ammette giustificazioni. Breve analisi volutamente caustica di un rapporto oramai estinto

- “Dio dietro le sbarre”. Sofri : ateo è un uomo di fede di Letizia Tassinari

"Adriano Sofri e la fede di un ateo”, il sottotitolo di quella che è la storia non del “caso Sofri”, ma di Adriano.

- Sciopero Generale: 500.000 in piazza di Piero Buscemi

Alte adesioni in tutti i settori. Così traspare dalle prime stime sull’adesione allo sciopero generale di venerdì 17, organizzato da CUB Confederazione Cobas, e SdL Intercategoriale.

- Restare a fianco di Saviano di Cesare Piccitto

Per problemi tecnici il collegamento, che doveva permettere il mio intervento a Current TV è saltato. Si parlava delle ultime notizie riguardo Roberto Saviano. Quegli stessi spunti di riflessione e commento ve li riporto qui di seguito perchè, credo che TV o no, faccia sempre bene parlare e dibattere su certe importanti notizie

- "Garage". Regia di L. Abrahamson. Miglior film in concorso al Torino Film Festival 2007 di Dario Adamo

Leonard Abrahamson, regista di questo bello e triste Garage, premiato come miglior film in concorso al Torino Film Festival del 2007, abbandona l’ambientazione metropolitana del suo primo lungometraggio

- Enrico Mentana intervista Roberto Saviano di Eleonora Girotti

Un pentito ha dichiarato come, quando e perchè Saviano sarebbe stato ucciso, un attentato quasi alla Falcone, fatto di un esplosione ai danni dello scrittore e della sua scorta, prima di Natale.

- Bioestetica e Bioetica di Enzo Maddaloni

Per fortuna che oggi si parla sempre di più anche nelle Università della “medicina narrativa”, la storia che cura. Da tempo auspico questo momento ed uno dei miei progetti che vorrei realizzare insiemi ad alcuni amici, oltre ad aprire ambulatori di coccole, e anche quello di aprire negli ospedali e non solo BIBLIOTECHE dell’ANIMA.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -