Unict politicamente scorretta

Una comunicazione poco opportuna

di Alberto Giovanni Biuso - martedì 20 dicembre 2022 - 4361 letture

Per la seconda volta in pochi giorni ho ricevuto oggi una mail firmata dal «Servizio comunicazione interna Università di Catania» che annuncia «la Messa di Natale per la comunità universitaria catanese».

Ecco il testo completo (compresi i grassetti) e qui accanto la relativa locandina:

«Domani, mercoledì 21 dicembre 2022 alle 12, alla Chiesa San Michele Arcangelo ai Minoriti (via Etnea, 85), l’arcivescovo di Catania, mons. Luigi Renna, celebrerà la Messa di Natale per la comunità universitaria catanese.


In questa occasione, l’Arcivescovo inaugurerà la cappellania universitaria: la Chiesa dei Minoriti diventa luogo di incontro e di ascolto per gli universitari.


La liturgia sarà animata a cura dell’Ufficio diocesano per la Pastorale Universitaria».

Se la notizia fosse stata semplicemente inserita in una sezione del sito di Ateneo, poco da dire. Ma inviare due comunicazioni di questa natura sulla casella istituzionale/personale dei docenti, dei lavoratori TA e di decine di migliaia di studenti significa correre il rischio di offendere i sentimenti laici, anticlericali o anticristiani che possono albergare nei destinatari.

Il politicamente corretto - del quale Unict assai si vanta - impone di stare molto attenti a non ferire i sentimenti di ogni genere: omosessuali, donne, minoranze e molti altri, in una serie assai ampia di silenzi verso tutto ciò che può offendere chi ha tendenze diverse rispetto a quelle maggioritarie e dominanti.

Che messaggi come questo non siano invece ritenuti potenzialmente offensivi è significativo della parzialità del politicamente corretto stesso, che non protegge e non rispetta tutti ma soltanto ben precise categorie. Per chi nutre sentimenti diversi e avversi al cristianesimo il rispetto non vale?

www.biuso.eu


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -