Sorelle & Affini

Due notizie (più una) a dimostrazione della malafede dei giornali
di Adriano Todaro - mercoledì 15 giugno 2016 - 3340 letture

Altro che partecipare ai corsi di aggiornamento dei giornalisti. E’ inutile andarci se poi leggi sui giornali delle notizie che non sono informazione ma solo gossip politico, Voglio segnalarvi, per dar forza a questa mia affermazione, due notizie a dimostrazione della malafede delle vestali dell’informazione, questi aedi che annunciano notizie un tanto al chilo mentre notizie non sono. Solo malafede per speculare dettata dall’appartenenza politica.

Prendiamo il caso della bionda signora Gabriella Alemanno, una signora tanto per bene, gentile e premurosa. Una signora che quando può, non si tira indietro nel farti un piacere.

Nel dicembre 2013, la sua amica Cynthia Orlandi la interpella perché ha un problema. Gli amici (o le amiche) a questo servono. Sennò che amici sono? Un piccolo problema che però non fa dormire per la preoccupazione la Cynthia con la t e la h. Già ha un nome difficile ed ora gli vogliono bloccare pure lo stipendio. Per non sbagliare, da questo momento, la chiameremo Cinzia, così non rischiamo di scriverlo sbagliato.

Mi sono perso, lo so. Comunque Cinzia non è una qualsiasi ma una dirigente dell’Atac di Roma, quella dei trasporti. Equitalia vuole bloccargli lo stipendio e pignorarglielo.

E la povera Cinzia come fa? Beh prende contatto con la signora Gabriella che di mestiere fa la vice presidente di Equitalia, la quale telefona a Alessandro Migliaccio, direttore Equitalia del Lazio e gli dice di bloccare il pignoramento.

Non capisco lo scandalo gridato dai giornali. Addirittura abuso di ufficio. E che sarà mai? Anch’io, nel mio piccolo un “aiutino”, lo do sempre. Ieri, ad esempio, hanno suonato alla mia porta ed era il dirimpettaio di pianerottolo che aveva bisogno di una pinza. Ed io, che sono gentile, l’ho subito accontentato. Ho abusato anch’io?

Anche il fatto che Gabriella sia la sorella di cotanto fratello non c’entra nulla. Le colpe dei fratelli non debbono cadere sulle sorelle. Lei, Gabriella, è solo gentile e, infatti, nel 2011 si era portato il fratello Gianni a magnare a Cortina, a nostre spese. Non solo il fratello. Proprio perché gentile, anche tanti altri che avevano ricevuto vari regali fra cui uova di struzzo decorati. Praticamente, i fratelli Alè Magna!

La seconda notizia riguarda Firenze e la voragine che si è aperta, casualmente s’intende, sul Lungarno. La malafede dei giornali è arrivata a dare la colpa alla candida e leggiadra Elenuccia dei Boschi Fioriti. Non solo. Anche al nostro grande presidente e al fatto che l’azienda che gestisce l’acqua potabile fa pagare ai fiorentini bollette salatissime pur scarseggiando nelle manutenzioni.

Quando l’eroe della Ruota della Fortuna faceva il sindaco di Firenze, il presidente di Publiacqua era Erasmo De Angelis, oggi direttore (ancora per poco) della fu Unità. Nel consiglio di amministrazione anche la nostra Elenuccia. Oggi l’azienda è guidata da Filippo Vannoni il quale ha una moglie che si chiama Lucia De Siervo. Lucia, casualmente, è figlia di Ugo (presidente della Corte costituzionale) e sorella di Luigi (direttore di Rai Trade ed ora Amministratore Delegato di Infront Italy).

Di mestiere, Lucia è stata capo di gabinetto, assessore con Renzi, direttore della Cultura di Palazzo Vecchio e tanto altro. Nel Cda sta seduta anche Carolina Massei che è stata coordinatrice della Leopolda. Come si vede sono solo casi. D’altronde cosa avrebbe dovuto fare il marito della De Siervo? Prendere il “pappagallo” ed andare a stringere i bulloni della condotta scoppiata? E Carolina? Prendere la pasta verde e la canapa e metterla nelle filettature?

Non facciamo ridere. Le cose avvengono quando debbono avvenire e non si può fare nulla. Affermare il contrario è solo malafede.

Veramente ci sarebbe una terza notizia. Questa però i giornali non l’hanno portata. Come mai? Vediamo un po’. La notizia riguarda una ragazza di 27 anni che a Roma è stata rapita e stuprata in una baracca di un campo rom. Strano che questa notizia non sia apparsa sui giornali. Come si chiama la ragazza? Basjana. Ma è straniera? No, veramente è italiana; le origini sono albanesi. Ah ecco, volevo ben dire. E poi non è che sul giornale ci sta tutto. Questa notizia, ad esempio, non ci stava. Sarà per la prossima violenza.

La vittima deve però essere italiana, eh.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -