Sinner trascina gli ascolti

Il New York Times: “Cimitero per bambini” a Gaza – Augias torna alla Rai (solo per 20 puntate) – La Top Ten dei politici – Il Giornale di Vicenza per gli USA – Accordo fra Askanew-Emirati

di Adriano Todaro - mercoledì 22 novembre 2023 - 658 letture

POLITICI SUI SOCIAL – La Top dei 15 politici più social, elaborata per Primaonline da Sensemakers vede, nuovamente, sul podio Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Per il secondo mese consecutivo, Giuseppe Conte mantiene il terzo posto e con un consolidamento dei volumi tanto di engagement (+60%) quanto di video views (+135%). Il leghista cresce come interazione del circa 20%, mentre frena nelle video views (visualizzazioni) (-12%). Questo, però, è legato a un leggero calo di Facebook. Al contrario, la presidente del Consiglio Meloni registra un calo tanto nelle interazioni (-28%) quanto nelle visualizzazioni video (-13%), nonostante sia stata protagonista indiscussa per le dichiarazioni sulla propria vita privata, comunicate proprio tramite le piattaforme social.

AUGIAS A MEZZADRIA – Corrado Augias era appena andato via dalla Rai per La7 ma già ritorna alla casa madre. Non completamente, ma solo per assicurare la terza edizione del fortunato programma la “Gioia della musica”. L’accordo è avvenuto dopo un colloquio tra l’amministratore delegato Rai, Roberto Sergio e Corrado Augias. L’accordo prevede la preparazione e la conduzione, da parte di Augias, di 20 puntate del programma.

ACCORDO ASKANEWS-EMIRATI – L’agenzia di stampa italiana Askanews ha stipulato un accordo con l’agenzia emiratina Wam. L’accordo prevede lo scambio dei rispettivi contenuti giornalistici tra le due redazioni, con l’obiettivo di stimolare i rapporti bilaterali sul piano politico, economico e culturale, così come di sviluppare nuovi ambiti di collaborazione transnazionale per offrire un effettivo servizio informativo ai cittadini italiani ed emiratini.

SINNER “TIRA” GLI ASCOLTI – Le recenti vittorie dell’altoatesino Jannik Sinner (a parte l’ultima), ha fatto guadagnare a Rai2 numerosi punti. Rai2 alla terza vittoria del tennista, ha registrato 2,58 milioni di spettatori, con il 13.4% di share, ai quali sono da aggiungere 653 mila spettatori medi su Sky, al 3,5% di share. Il picco per la pay, durante il primo set, a 766 mila spettatori. L’offerta tv della serata proponeva su Rai1 il “Commissario Montalbano”, e su Canale 5 il “Grande Fratello”. Montalbano, malgrado fosse una replica, ha conquistato poco più di 3 milioni di spettatori, con uno share pari al 15.5% di share. Alfonso Signorini con i reclusi di Cinecittà, è stato seguito da oltre 2,7 milioni di spettatori con uno share del 19.2%. Sul fronte dell’approfondimento, “Dritto e Rovescio” su Ret4 andava a misurarsi contro “Piazzapulita” su La7. Paolo Del Debbio ha raccolto 814mila spettatori (5.2%), mentre il pubblico di Corrado Formigli ha superato di poco i 707mila spettatori e il 4.7%. “Amore Criminale” su Rai3 è stato seguito da 918 mila spettatori, pari al 4.6%, mentre su Italia1, “Le Iene presentano: Inside” è stato visto da 867 mila spettatori con il 5.4%.

IL GIORNALE DI VICENZA PER GLI AMERICANI – Dal 17 novembre, il Giornale di Vicenza (Gruppo Athesis), esce con GdV Weekly – Our town, our news, un inserto dedicato al personale Usa che opera attorno nelle basi militari di Usa Ederle e Del Din. Ogni venerdì il quotidiano avrà al suo interno questo inserto di otto pagine in lingua inglese con in primo piano cronaca, ma anche appuntamenti culturali, sportivi e sociali. Si calcola che fra militari, lavoratori, famiglie ci sia un bacino di 20 mila persone.

«CIMITERO PER BAMBINI» – Il New York Times ha pubblicato in prima pagina una drammatica grande foto con sopra il titolo «Un cimitero per bambini». Il quotidiano si riferisce alla striscia di Gaza e nella foto si vede Khaled Joudeb, 9 anni, che accarezza il corpo senza vita della sorellina, Misk, di 8 anni. I volti dei due bimbi si vedono benissimo e non sono oscurati contrariamente che in Italia e in altri Paesi dove la legge prescrive obbligatoriamente l’oscuramento dei visi dei minori. Il fotografo che l’ha scattata è Sumar Abu Elouf. L’articolo, firmato da Raja Abdulrahim, chiarisce che Khaled ha perso anche la madre, il padre e il fratello più grande in un attacco aereo avvenuto il 22 ottobre su Deir al Balah, nel centro di Gaza, dove la famiglia viveva. Con Khaled è sopravvissuto soltanto il fratello Tamer, che ha 7 anni. Il reportage racconta che, secondo le testimonianze di funzionari sanitari di Gaza, sono morti 5.000 bambini dall’inizio della risposta di Israele alla strage di Hamas del 7 ottobre scorso: «Più dei bambini uccisi in tutte le guerre in 24 Paesi (Ucraina compresa) nell’ultimo anno, che secondo i conteggi effettuati dall’Onu sarebbero 2.985».


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -