Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

Schizzi&Ghiribizzi n. 84 - Una serie di perché e alcune domande

di Franco Novembrini - mercoledì 30 settembre 2020 - 387 letture

Debbo parlare ancora del mio comune, Villasanta (MB), ma credo che nel bailamme creato dalla pandemia alcuni problemi riscontrati siano comuni a molti altri piccoli comuni italiani. E’ chiaro o dovrebbe esserlo che le severe e contestatissime decisioni del governo, anche se con molte sbavature, hanno portato l’Italia e gli italiani ad essere un esempio virtuoso in Europa dove la nostra fama non era certamente in auge. Ovviamente non tutto è filato liscio ed alcuni che della lotta contro il governo, parlo della ’’destraccia’’ nostrana con il supporto quasi totale della stampa, che ora come non mai, definirei ’’dei padroni’’ i quali hanno comprato i pochi giornali che ancora facevano il loro mestiere di critica e indagine forse per avere una stampa che favorisse i loro appetiti in vista dei finanziamenti europei.

Nel mio paese diverse cose non mi sono chiare. Come in tutta Italia il Comune ha autorizzato la riapertura di esercizi quali bar, parrucchieri, palestre e scuole ma gli uffici comunali rimangono chiusi tanto che l’ufficio anagrafe ha sospeso fino alla fine dell’anno il rinnovo di documenti come la carta di identità, perché? Se io devo rinnovare la patente posso farlo senza problemi ma con le cautele del caso. Si da l’impressione che i servizi comunali siano meno importanti di quelli postali o di altro genere. Poi chi può sostenere che a gennaio sia possibile smaltire le pratiche con l’aggravio di quelle sospese? Non credo che il Covid farà le settimane bianche. Si fa un gran parlare di assembramenti e di distanze ma, come denunciato da molti cittadini sui social e sui settimanali locali, di notte e di giorno ci sono ’’zone franche’’ dove le regole non valgono e alcuni gruppi di persone si riuniscono in parchi e piazze dove sostano, rumoreggiano e fanno picnic con musica come se fossero al ’’Billionnaire’’ di Briatore e speriamo non con gli stessi risultati. Chi deve controllare? Altra zona sensibile è la piazza del Comune dove fin dal pomeriggio sembra che le buone regole non funzionino, malgrado che questa piazza sia sorvegliata da decine di telecamere. Va bene così? Poche ore fa è stata messa in quarantena una classe di una scuola media locale per sospetto caso di Covid. Speriamo bene.

Quello che proprio non mi è chiaro è il fatto che nella nostra zona insistono diversi supermercati e il personale, particolarmente le cassiere, debbono per ore avere a che fare con clienti alcuni dei quali con discutibile senso civico, e la cosa sia invece difficile da applicare, sempre con misure di sicurezza, agli uffici pubblici. Altre casi sono il personale delle farmacie ed ultimamente anche gli addetti alla biblioteca pubblica che continuano a svolgere il loro lodevole servizio senza interruzioni e spesso con un sorriso malgrado tutto. Bravi.

Un capitolo misterioso per me sono i morti a Villasanta a causa del Covid. Se ricordo bene un organ house della Giunta riportava che il numero dei villasantesi morti per tale causa era di 8 o 9. Non mi tornano i conti in quanto nei morti a causa della pandemia nel paese dovrebbero citarsi anche buona parte dei 30 ospiti dell’ospizio per vecchi di una multinazionale francese, perché in caso di infezione l’ultima cosa che mi domanderei sarebbe di dove era l’infettato ma dove e come uno potrei aver contratto l’infezione considerando anche fra le cause una eventuale colpa. Ultima notizia che si sposta di pochi metri dall’ospizio citato è che quella della costruzione di una serie di residenze per diverse centinaia di persone in un ex zona industriale, che porteranno ad avere anche un traffico di centinaia di auto che intaseranno le vecchie strade per le quali si prevedono limiti di traffico e velocità, inoltre non mi sembra di aver visto adeguamenti fognari e di acquedotto per i nuovi residenti e mi pare che ambedue le problematiche non siano da sottovalutare. Forse saranno sufficienti anche se molto vecchie. Speriamo.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -