Sei all'interno di >> GiroBlog | Quisquilie & pinzellacchere |

Schizzi&Ghiribizzi. Nr. 6. E se fosse stata...? I Nutellari. Trattativa Stato-ultras. Due domande a Salvini

Il governo di Giuseppe Conte durerà! Faccio questa affermazione in maniera apodittica non perché mi sento un nuovo Mago Otelma, ma perché...
di Franco Novembrini - mercoledì 2 gennaio 2019 - 685 letture

I LADRI NON SONO UGUALI - Un settimanale di Monza riporta la notizia dell’arresto di una donna accusata di rubare e vendere oro e gioielli della signora a cui andava a fare le pulizie a Mariano Comense. Parte delle refurtiva è stata recuperata. Si direbbe una delle solite notizie finite bene. Lo strano è che nell’ampia descrizione che il settimanale dedica all’accaduto non viene fatto il nome della malfattrice, né l’età, ma solo una generica indicazione che è di Monza Brianza. Sarà una questione di privacy, ma non ricordo che questa prassi sia stata adottata nei confronti di altre persone che si sono trovate nella stessa situazione non italiane. Penso che se la signora avesse avuto la pelle scura oltre all’età e generalità avrebbero pubblicato anche le radiografie se le avessero avute.

I NUTELLARI - Nanni Moretti per il suo 50° anniversario ebbe l’idea di farsi ritrarre con un gigantesco vaso di Nutella. Dopo di lui gli imitatori e gli estimatori politici del famoso prodotto si sono succeduti dando prova della loro ’’fame’’ di notorietà. Eccone alcuni. VW (Veltroni Walter) che gode la fama di buonista inaffondabile, l’immancabile Gianni Letta che non se ne perde una, dove c’è da leccare e il segretario, ministro, vicepremier e tanto altro ancora, Salvini per l’immancabile selfie giornaliero con il famoso prodotto proprio nel giorno in cui alcuni italiani e molti francesi davano il peggio di loro in occasione di una partita di calcio.

URLATORI IN PARLAMENTO - Parlamentari o urlatori? In Parlamento si sono viste scene, purtroppo non desuete, se comparate a quello inglese, in cui contano più i sussurri e gli atteggiamenti che le urla e gli assalti al banco del governo. Certo i nostri ’’onorevoli’’ sanno che le loro intemperanze saranno trasmesse in tv e controllate dallo strapagato personale della Camera, con tanto di gradi e mostrine. Domanderete allora dove è la novità? Ho notato che alla guida degli ’’assaltatori’’ questa volta c’erano alcuni che gli altri anni definivano squadristici certi comportamenti e in particolare il deputato Fiano il quale, giunto nei pressi del banco, ha lanciato un incartamento in faccia ad un collega di opposta fazione. Vorrei ricordare che un simile atto di intolleranza non sarebbe stato tollerato da Giacomo Matteotti che con gli squadristi veri aveva avuto che fare. Penso, inoltre, che anche Berlinguer non avrebbe tollerato un simile atteggiamento, che faceva somigliare la Camera de deputati a qualcosa d’altro.

IL GOVERNO CONTE - Il governo di Giuseppe Conte durerà! Faccio questa affermazione in maniera apodittica non perché mi sento un nuovo Mago Otelma, ma perché le dichiarazioni di tutti i politici bravi e preparati nonché dei giornalisti super partes dei grandi giornali ne hanno cantato la caducità, tutti, ma proprio tutti, politici e giornalisti per mesi, come il coro della Scala hanno disquisito sui tempi che non andavano oltre il Natale, con il classico che non sarebbe arrivato a mangiare il panettone. Siccome, malgrado la vecchiaia, un po’ memoria la conservo, ho notato che la maggior parte di questi personaggi sono gli stessi che, nell’arco di pochi anni, non avevano previsto la crescita del M5S, la durata miserrima dei vari governi di ispirazione napolitanesca e che di quello di Mario Monti avevano descritto la lungimiranza, la durata, il loden ed anche il cagnolino. Finiti tutti nel dimenticatoio, salvo lasciarci in eredità alcune leggi, quali la Fornero, che ancora vivono nella memoria dei numerosi esodati e disoccupati del new deal proseguito da Renzi, altro immortale decaduto. Può siffatta combriccola, averla indovinata ora? Credo proprio di no!

TRATTATIVA STATO-ULTRAS - Visto che alcuni deputati che entrano gratis in tribuna d’onore, non nelle curve, alle partite di calcio hanno dichiarato che ’’bisogna dialogare con gli ultras’’, mi domando perché non farci un bella trattativa come quella tra Stato e mafia, sono sicuro che darebbe risultati insperati. Ma lo hanno capito questi eletti dal popolo chi sono questi gruppi e quali interessi perseguono? Non hanno notato che al di là del tifo per una squadra o l’altra seminano odio, delinquenza e sono disposti a tutto? Hanno notato, dalle loro comode poltrone, a cosa inneggiano gli striscioni e i simboli? Hanno mai letto loro, gli onorevoli, cosa dice chiaramente la Costituzione?

DUE DOMANDE A SALVINI - Matteo Salvini negli sms, tweet e dichiarazioni fatte ovunque e a chiunque usa dire spesso ’’prima gli italiani’’ ora dopo i fatti degli ultras, che ciclicamente si ripetono, intende dire ’’quegli italiani’’? Si sente veramente e umanamente di appartenere a quella categoria di italiani? Gli chiedo allora come si fa a ’’disitalianizzarsi’’. Salvini pochi mesi fa ha minacciato fuoco e fiamme per le invasioni francesi ai confini dell’Italia. Se legge bene cosa è successo a Milano nel prepartita Inter-Napoli saprà che una ventina di macchine cariche di ultras francesi hanno compiuto un raid paramilitare con armi letali organizzato da italiani di tendenze fasciste. Perché non si mette davanti ad uno specchio e ordina al ministro dell’Interno di fare chiarezza su quanto è accaduto?



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica