Sei all'interno di >> GiroBlog | Quisquilie & pinzellacchere |

Schizzi&Ghiribizzi. Nr. 55. S’ode un rumore di ruspetta... Anche i cartelli! Lavaggio strade.

di Franco Novembrini - mercoledì 4 marzo 2020 - 602 letture

Rumore di ruspetta... - Buone nuove dal Monzese! Da casa mia mentre scrivo odo il rumore di un piccolo escavatore che sta, finalmente, ripiantando dopo tre anni gli alberi che furono inopinatamente tagliati dal campetto giochi di fronte al condominio, dopo numerose lamentele alfine sono arrivati degli operatori che malgrado il cattivo tempo (pioviscola) e il periodo infame (coronavirus) stanno lavorando anche a ripianare le buche lasciate dal disboscamento precedente. Un sentito ringraziamento all’assessore al Verde pubblico.

Mentre stavo scrivendo la lieta novella ieri, lunedì, Giove Pluvio si è scatenato e i giardinieri hanno dovuto sospendere il lavoro. Vi giuro che h pensato che non li avrei rivisti per giorni e che la cosa fosse una meritata punizione per la mia poca fiducia. No, la mattina dopo, sono tornati ed in poche ore hanno terminato il lavoro che visivamente è molto ben fatto e, con uno slancio di sfrenato ottimismo, pare fatto da gente del mestiere.

Finito qui. No! Alcuni giorni fa hanno riparato i cartelli che indicavano l’altezza consentita per la circolazione dei furgoni. Ringrazio nuovamente l’assessore alla partita.

Ora altre lamentele, spero ben accolte, si profilano all’orizzonte.

Lavaggio strade - I tempi stanno cambiando, raramente in Brianza durante l’inverno si scende sottozero. Ci sono lunghi periodi di mancanza di pioggia e di neve in pianura e le polveri sottili la fanno da padrone nella nostra provincia. Mancando la pioggia e la neve che portavano via le polveri depositate per terra, proporrei che le spese, messe in conto per la caduta neve, fossero usate, in caso di prolungata siccità siano usate per il lavaggio delle strade. Sarebbe possibile almeno fare un esperimento? Se l’inquinamento aumenta le patologie nelle persone già fragili per età e malanni pregressi aumentano in maniera esponenziale e potrebbe tentativo essere una specie di profilassi anche per il coronavirus. Poi, data l’età, ho interessi personali nella questione data.

In un comune che lo ha adottato sostengono che il livello di inquinanti, con il lavaggio, sia diminuito più del 50%. Come detto sono uno dei molti interessati e cedo che il tentativo sia poco costoso visti i costi umani ed economici di questa epidemia.



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica