Sei all'interno di >> GiroBlog | Quisquilie & pinzellacchere |

Schizzi&Ghiribizzi. Nr. 53. Villasanta ’’decestinizzata’’, più o meno. Palo malnato e telecamere.

di Franco Novembrini - mercoledì 19 febbraio 2020 - 652 letture

E’ in atto a Villasanta un’opera di ’’decestinizzazione’’ da parte della Giunta comunale. Credo che l’iniziativa sia partita dall’assessorato alla Furbizia. I fatti. Ci sono lamentele sui social da parte di cittadini che lamentano la mancanza di cestini ove gettare piccoli rifiuti che sono in tal modo costretti a portarsi in giro a lungo. In terra si trovano molti biglietti plastificati di vari ’’compro macchine di ogni tipo’’ che vengono inseriti tra i vetri dell’auto, commettendo due infrazioni: la prima è quella di volantinaggio abusivo e la seconda non pagare la relativa tassa per farlo, come da regolamento comunale, e in più disperdendo per il paese, tali biglietti la cui plastica si frantuma facilmente e poi va nei tombini con ignota destinazione.

La ragione accampata dal Comune è che alcune persone incivili e, debbo dire che ce ne sono, mettono nei contenitori la spazzatura casalinga. E’ vero questo problema esiste, ma punire i molti che fanno il loro dovere non mi pare una soluzione accettabile della vexata quaestio.

Oltretutto non sempre è così facile la soluzione ci sono zone dove arrivano Tir da vari paesi e pretendere che gli autisti si riportino a casa loro alcuni rifiuti mi pare impensabile. Un altro esempio, lasciare un solo piccolo cestino davanti ad una scuola ove centinaia di ragazzi sostano prima di entrare o alla fine delle lezioni, e che magari comprano merendine o giornaletti con i relativi contenitori cartonati o di plastica. Sto parlando di piazza Daelli che non brilla per pulizia e nella quale i mozziconi delle sigarette si contano fanno da tappeto nei pressi della scuola. Il bello e che dietro tale piazza ci sono dei giardinetti con numerose panchine e benché a pochi metri l’una dall’altra, sono dotate ognuna di un cestino che, ad occhio, in meno di cento metri dovrebbero essere 8 o 10.

Come mai tanta abbondanza? Intendiamoci io sostengo che così dovrebbe essere anche in altre parti. Perché il Comune non riesce a ’’pizzicare’’ nessuno degli incivili nemmeno con le telecamere? Se sono state fatte delle multe sarebbe bene che si pubblicizzassero, come viene fatto con le infrazioni stradali. Sarebbe un discreto deterrente e i cittadini educati si sentirebbero incoraggiati nei loro agire.

PALO MALNATO E TELECAMERE - A proposito di telecamere devo tornare su un palo nato male e le telecamere. All’angolo tra via de Gasperi e via Saragat da molti mesi, ogni tanto, fanno dei lavori per piazzare un palo per telecamere di controllo. Prima hanno fatto gli scavi per il palo e la centralina di collegamento a circa 20 metri, poi hanno messo il palo, praticamente attaccato a quello che sorregge i cartelli indicatori delle vie, tanto vicino che ne hanno dovuto appoggiare uno al palo stesso. Poi, a distanza di tempo, hanno messo i fili i collegamento, e pochi giorni fa le telecamere. Finito? Magari, ad ogni intervento i cartelli indicatori sono stati spostati in maniera che non indicassero più le vie ma altro, così è stato anche per la terza volta.

Capirete che tali cartelli sono utili ai chi non conosce le strade e si fida delle indicazioni, non ci vorrebbe mica molto se chi esegue i lavori rimettesse le cose al loro posto. Ultima quaestio nel palo sopracitato manca uno sportello che isoli i fili da manomissioni. Manca, e chiunque può mettervi le mani dentro e manometterli, sono ad un metro di altezza, sperando che non conducano corrente. Ma i controlli chi dovrebbe farli?


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica