Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

Schizzi&Ghiribizzi. N. 81 - Tre affermazioni negano!

Nella grammatica italiana esiste la regola, proveniente dal latino, che due negazioni affermano, ora è stata potenziata nell’Italia politica, cioè tre votazioni favorevoli per il SI’ portano al risultato di votare NO...
di Franco Novembrini - mercoledì 9 settembre 2020 - 652 letture

Nella grammatica italiana esiste la regola, proveniente dal latino, che due negazioni affermano, ora è stata potenziata nell’Italia politica, cioè tre votazioni favorevoli per il SI’ portano al risultato di votare NO. E’ ciò che sta succedendo a molti che appartenendo a partiti che hanno votato alla Camera ed al Senato per tre volte per ’’adeguare’’ il numero dei parlamentari alla media europea ora fanno campagna per il no. Scoprono oggi che la democrazia italiana non reggerebbe se si togliesse qualche poltrona.

Molti eruditi parleranno di questi personaggi come seguaci di Machiavelli, il quale parlava di spregiudicatezza del principe per ottenere il potere, ma che in questo caso ritengo più opportuno paragonarli, viste le mire e le misure politiche di molti di loro di metodi, ai famosi discorsi dei levantini, cioè a quei commercianti che pur di ottenere un guadagno o un privilegio sono disposti con linguaggio discutibili a propinarti qualsiasi ciofeca, citando sempre i più alti ideali. Ma perché hanno votato sì per tre volte? Mistero della malafede.

Le stesse facce e gli stessi slogan - Guardando la manifestazione che si è svolta a Roma a piazza della Bocca della Verità (nomen omen) da parte dei no covid e e no mascherine mi è venuta in mente un’altra manifestazione che si tenne a Roma sotto il ministero della Salute retto allora dall’ottima Rosy Bindi, al raduno di piazza Colonna parteciparono allora 10 mila persone, a quello attuale molte meno. Le similitudini che trovo sono nel linguaggio e negli slogan virulenti che negavano la validità scientifica delle cure per i vari tipi di cancro gestite dalle multinazionali del farmaco, l’esatto contrario del metodo Di Bella, basato principalmente sulla somatostatina, paragonata all’elisir di lunga vita e senza cure lunghe dolorose ed oltretutto a buon prezzo. A proposito di prezzi il conto fu che alcune ditte farmaceutiche dovettero praticamente fermare la produzione e produrre la ’’pozione magica’’, i risultati furono che su circa 390 pazienti trattati solo tre ebbero un lieve miglioramento temporaneo che potrebbe essere dovuto anche all’effetto placebo. Politicamente, se ne avete la possibilità, osservate le foto dei due eventi, noterete che sono presenti alcuni politic in auge allora, 32 anni fa, oppure per dirla come Violante ’’i loro nipotini’’, tutti della destra cialtrona e fascistoide che ammorba la politica italiana.

Il complotto internazionale - Dicevo degli slogan ma ricordo anche i riferimenti al complotto internazionale che veniva citato come una volta si comiziava del complotto giudaico-demo-plutocratico, nei confronti della purezza della razza italica. Ora invece si parla di complotto mondiale dove si riuniscono tutte le forze oscure che vogliono soggiogare il mondo e che magari fanno delle finte guerre con milioni di morti veri e distruzioni in molte parti del pianeta ma che in fondo sono d’accordo perché il Governo Conte si dimetta e sorga il nuovo con Drachi, Berlusconi, Salvini, Renzi, Cassese e il nuovo ministro della Salute Briatore con l’infermiera Santanché. Che abbiano visto per mesi interi ’’Guerre stellari’’ senza poter riposare? Boh! Chissà?

Lo scivolone di Conte - Per essere equidistanti faccio riferimento ad una risposta di Conte in una intervista fattagli alla festa del Fatto Quotidiano, intervistatori Antonio Padellaro e Peter Gomez. Il presidente del Consiglio ha prospettato che a Mattarella sia concesso un secondo mandato. Sono contrarissimo per tre ragioni: la prima è quella che chi lo ha ottenuto Re Giorgio Due Mandati appunto, non è stato un buon apripista e la seconda è che il mandato del presidente italiano dura 7 anni, cioè praticamente il doppio di quello USA e di molti altri paesi europei, e penso che se fosse possibile il raddoppio avremmo in Italia anche una eterna campagna elettorale anche per ila presidenza della Repubblica come se già non bastassero le eterne campagne per le comunali, per le regionali e le politiche, Poi, come si dice, non vi è 2 senza 3. La terza riguarda un’altra affermazione che vorrebbe Mattarella nel secondo mandato appianasse i contrasti fra 5Stelle e Pd. Io sostengo che fra i compiti del Presidente della Repubblica non ci sia quello di appianatore di dissensi.



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -