Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

S&G n. 180

Da VLS1929. Pnrr e scuola Tagliabue..

di Franco Novembrini - mercoledì 7 settembre 2022 - 897 letture

Questa settimana il sindaco di VLS1929 ha rilasciato un’intervista ad un settimanale locale e secondo il giornalista sembra che abbia usato parole di fuoco, cosa invero desueta per un politico che generalmente usa toni melliflui. Lo ha fatto ufficialmente nei confronti dell’uso dei fondi del Pnrr che non sono stati concessi per la ricostruzione della scuola "Tagliabue", la quale fra demolizione e ricostruzione comporterebbe una spesa preventivata di 3 milioni e 600 mila euro. Ricordo che difficilmente un preventivo costa quanto previsto e che in un momento nel quale i prezzi di tutti i materiali sono in aumento potrebbero salire di molto.

In questi anni riguardo agli aumenti ed ai ritardi dei lavori eseguiti in piazza Europa e per la costruzione della tensostruttura (il Caranchione) è stato una specie di mantra che veniva ripetuto da parte della Junta e particolarmente della vicesindaco, adducendone la colpa all’aumento e alla difficoltà di reperire delle materie prime e, secondo me, anche delle seconde. In gran parte la cosa è vera ed è per questo che il timore che aumento e ritardi colpiscano ancora e si debbano tenere in considerazione, a meno che non ci sia una garanzia che escluda questa evenienza, nel qual caso sarebbe utile conoscerla.

La cosa sorprendente è che una parte della lunga intervista sia dedicata alla burocrazia, come se la stessa sia stata inventata ora e non sia stata evidenziata negli otto anni di sindacatura della stessa maggioranza. Altra incongruenza è quella, secondo sempre l’intervista, che il sindaco dichiari che non esiste o non sia stato pensato dalla politica nazionale e regionale un fondo apposito dedicato all’edilizia scolastica. Anche qui mi meraviglio in quanto l’edilizia scolastica in paese non gode di ottima salute ed avrebbe bisogno di un piano di ristrutturazioni in alcuni edifici che dimostrano una certa fatiscenza ed antieconomicità di gestione ed accorgersene a fine del secondo mandato non mi convince molto. La scuola da abbattere e ricostruire è stata dichiarata inagibile dopo un controllo che ha evidenziato dei problemi che dovevano esistere da anni in quanto nessun evento di tipo sismico o meteorologico era accaduto negli anni precedenti.

Il sindaco dice di aver telefonato a parecchi politici sia nazionali che regionali ed averne ricevuto molta solidarietà ma niente aiuti. Altra lamentela è quella in cui accenna ai finanziamenti regionali che vengono erogati per l’edilizia siano una tantum e non strutturati in un fondo ad hoc. Come è possibile che nessun politico se ne sia mai accorto? Strano che lo chieda un sindaco, carica politica per eccellenza, con una vita trascorsa a scrivere e dirigere un house organ di una coalizione politica e non si definisca politico lui stesso e quindi in possibilità di essere informato su certe manchevolezze, diciamo così. Comunque, conclude l’intervista, il Comune riuscirà a trovare i fondi della ricostruzione.

Ora visto che tutti dovremo con le nostre tasse contribuire all’opera mi sento autorizzato a fare una proposta, confessando però la mia incapacità ad affrontare il mostro burocratico che vige in Italia: il Comune è padrone dell’edifico e della scuola da abbattere e ricostruire che sorge in un terreno centrale del paese e quindi di un certo valore erché non mettere l’edificio sul mercato e con i proventi costruire in un quartiere come San Fiorano che è in grande sviluppo abitativo, servito da ferrovia e linea bus un edificio nuovo per gli abitanti attuali e per le numerose giovani coppie che verranno ad abitarlo? Astenersi commenti malevoli.

TELECAMERE vs PANNELLI SOLARI - Vorrei sapere, visto che si parla di installarne altre, quante telecamere ci sono a VLS1929 e che le nuove potrebbero trasmettere anche messaggi vocali da parte della Polizia locale, vorrei anche sapere se esiste un piano per incrementare i pannelli solari su impianti sportivi ed edifici comunali che pare non siano molto considerati anche se molto utili. Io ne accetterei anche di muti ma efficienti. Chiudo promettendo di rispondere alla leggermente offensiva disamina dei fatti sulle posizioni che numerosi cittadini firmatari di una petizione contro l’abbattimento di alberi secolari con una piattaforma di cemento che durerà molti anni di più.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica