Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

S&G n. 159

Da VLS1929. Burocrazia e non solo

di Franco Novembrini - mercoledì 6 aprile 2022 - 739 letture

Sembrava una settimana di calma piatta ed invece un poco di maretta si è levata in varie situazioni. Al consiglio comunale dell’altra settimana consigliere di minoranza Ubiali ha risollevato la annosa questione dell’assegnazione del servizio trasporto disabili affidato da molti anni alla cooperativa storica del paese La Speranza, che alla fine di una lunga e travagliata vicenda è finito ad una grande cooperativa monzese, ma a quasi il doppio del prezzo e un servizio, a detta di alcune famiglie costrette ad usarlo, molto peggiorato. Il consigliere Ubiali ha chiesto se era nelle intenzioni della Junta aiutare La Speranza che si era offerta di continuare a titolo gratuito.

L’assessore alla partita ha risposto alle critiche sostenendo che un contributo non era possibile in quanto la cooperativa svolge attività commerciali, ma pare che abbia anche dichiarato che in sette anni non sia mai stata contattata dai dirigenti della cooperativa e di non avere il piacere di conoscerli. Ecco questa è una cosa che non capisco. Il paese è piccolo dove quasi tutti ci conosciamo e se un assessore ai servizi sociali dichiara di non conoscere i dirigenti di una benemerita organizzazione con la quale ha avuto un rapporto di affidamento di un servizio delicato come il trasporto disabili mi lascia sconcertato. Spero che sia tutto un equivoco e che la cosa si chiarisca.

COMUNICARE CON IL COMUNE - Nelle scorse settimane ho raccontato le difficoltà di segnalare al Comune un disservizio, cosa di poco conto, che però mi è costata 5 telefonate e una arrabbiatura, forse per riparare l’altra settimana ho potuto parlare con gli uffici del Comune involontariamente. Anche questa roba da poco. Da anni ordino i libri alla biblioteca comunale ed è sempre andato tutto bene, sono sempre gentili ed efficienti, ebbene ho fatto il solito numero che ho memorizzato sul telefono e mi ha risposto una signora alla quale ho cominciato a dettare il titolo del libro. La signora mi ha fatto notare che ero in linea con il Comune ed io ho controllato anche sul video che il numero era quello giusto delle biblioteca, la signora comunque mi ha messo in linea con la biblioteca ed al termine dell’ordinazione ho chiesto lumi alla bibliotecaria dell’inghippo telefonico. Non lo sanno spiegare e la cosa è finita lì.

Due giorni dopo una mia amica che voleva contattare di pomeriggio il Comune dopo mezzora di tentativi mi ha telefonato ma non ho saputo dargli una spiegazione. Il giorno dopo ho saputo del "giallo" cioè che il Comune in alcuni pomeriggi rimane chiuso. Lo strano è che non ci sia un messaggio registrato che avverte della cosa, non tutti hanno la possibilità di vedere gli orari comunali. Poi come è possibile che sia chiusa anche la linea telefonica dell’URP? Almeno una persona, anche da remoto, potrebbe ricevere le telefonate e dare consigli alle richieste e consigliare a chi rivolgersi per propri desiderata. Ripeto quanto scritto le settimane scorse, se il Municipio è vuoto non sarebbe il caso di risparmiare sul riscaldamento?

Oggi, martedì, sono state pubblicate due pagine per la premiazione delle giovani eccellenze del nostro paese. Bene, un giusto riconoscimento al loro valore. Dimenticavo, il sindaco compare in cinque foto del servizio, un poco eccessivo mi pare, in due è ripreso accosciato davanti a una fila di giovani e si può notare che anche stando in piedi non avrebbe oscurato nessuno. Boh.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -