Sei all'interno di >> :.: Dossier | Archivio dossier | In giro con Rita |

Rita Borsellino: una lezione di comunicazione politica a Siracusa

Teatro Vasquez di Siracusa stracolmo. C’è Rita Borsellino che parla alla gente. Bisogna restare in silenzio. Ed ascoltare...

di Piero Buscemi - venerdì 7 aprile 2006 - 5314 letture

Quando Rita Borsellino ha fatto il suo ingresso sul palco del Teatro Vasquez a Siracusa, i presenti si sono dovuti alzare per applaudire. Lo hanno fatto anche i politici candidati, che occupavano le prime quattro fila. Lo hanno fatto perché, quella donna dallo sguardo da mamma, da lì a poco, avrebbe cominciato a parlare.

Rita Borsellino ha conquistato l’anima dei presenti, ieri sera. Senza frasi convenzionali o epiteti di rito, che da sempre, caratterizzano le campagne elettorali.

Ha parlato dei giovani. E del loro futuro. Strappato e rubato. Non importa da chi, perchè quando si uccide la speranza e la fiducia per il domani ad un ragazzo di venti anni, la colpa è di tutti. Di chi ha governato. Di chi è rimasto a guardare.

Rita Borsellino ci ha regalato una lezione di vita. E un modo educato di parlare alla gente. Perchè la politica - non è una frase fatta visto il modo arrogante che ne è diventata la regola - è parlare alla gente.

Perchè, se hai qualcosa di sincero da dire, non occorre urlare.

Non occorre aggiungere molto a quanto detto dalla Borsellino, perchè qualsiasi commento potrebbe apparire superfluo.

Un’esortazione, ci auguriamo, ha fatto maggior presa sugli astanti. Il suo invito a ricominciare a vivere e a credere ad una Sicilia, soltanto diversa. E rappresentare, questo esempio e stile di vita, in prima persona.

Girodivite, che era presente ieri sera al Vasquez, regala ai suoi lettori il filmato dell’intervento di Rita Borsellino (formato AVI).

Gli allegati saranno inseriti nei prossimi giorni, dopo le dovute riduzioni per rispettare le restrizioni del web.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -