Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Scuola & Università |

Riforma Moratti, la facoltà di Lettere di Palermo dice no

Per protestare contro la riforma dell’ Università del ministro Moratti il consiglio di facoltà di Lettere e filosofia ha deciso di sospendere tutte le delibere sull’assunzione di ricercatori e docenti

di Redazione - mercoledì 30 giugno 2004 - 4209 letture

"L’azione vuole essere coerente con la posizione di contestazione assunta da molti atenei italiani - afferma il preside della facoltà di Lettere di Palermo, Giovanni Ruffino - contro la riforma Moratti che ha determinato in questi anni un progressivo indebolimento dell’Università statale".

Il Consiglio di Facoltà attende di conoscere quali saranno le decisioni del ministro sullo stato di agitazione presente in molti atenei italiani per discutere le strategie più efficaci da adottare. "L’università - conclude il preside - sta attraversando uno stato di sofferenza e d’instabilità continua a causa dell’ incapacità del governo di dare risposte adeguate in termini di finanziamenti e formazione culturale e professionale. La nostra decisione è scaturita dall’impossibilità di continuare a gestire questa situazione".


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -