Sei all'interno di >> GiroBlog | Tempi Moderni, di Donatella Guarino |

Quando scrivere è divertente come giocare

Intervista ad Andrea Morana, piccolo autore del racconto "Il ragazzo sbruffone e il mago vendicone"

di Donatella Guarino - venerdì 9 gennaio 2009 - 3461 letture

“Stamattina al telegiornale hanno detto che un diciottenne è entrato nella squadra titolare della Tigrolandia. Si chiama Vantones Sbruffones. Questo giovane si crede il più bello ed il più bravo della squadra, persino al liceo prende tutti in giro. Alcune volte dice di essere più bello persino di George Clooney. Per questo motivo gli altri non lo sopportano”.

Così inizia la storia “Il ragazzo sbruffone e il mago vendicone”.

In barba a chi – statistiche in mano – afferma che i bambini e i ragazzi non leggono, gli studenti delle scuole italiane non sanno scrivere e fanno tanti errori di grammatica, il racconto è invenzione di un piccolo lettore/scrittore che frequenta le scuole elementari.

Lo conosco da un po’. E’ un bel tipo…Con lui mi piace molto parlare. E ci parlo da tanto. Da prima che lui mi potesse ascoltare. Abbiamo degli interessi in comune. E’ disponibile; è stato contento e ha detto subito di sì quando gli ho chiesto di rilasciarmi un’intervista.

Si chiama Andrea, ha otto anni – a marzo nove – e frequenta la quarta elementare. Ha due grandi e sinceri occhi blu. Praticamente due laghi…Gioca nel ruolo di difensore in una squadra di calcio, legge, gioca con la playstation (a volte più del dovuto…), gioca (ma gli viene bene anche litigare) con Sara, sua sorella, alla quale vuole molto bene.

E’ sempre in movimento e ama fare due o tre merende (se capita perché tirarsi indietro?)…ma è assolutamente serio e concentrato quando scrive! Sia per un compito in classe, sia per una verifica da svolgere a casa è veloce. Pensa, inventa, e in pochissimo tempo scrive intere pagine…Il maggiordomo Lucio, Magones Vendicones, Vantones Sbruffones, re Magdu sono alcuni dei personaggi nati dalla sua fantasia.

  Per te scrivere è facile? Dipende quali testi devo scrivere… Un testo fantastico è più facile da scrivere mentre un testo realistico è più difficile perché devo ricordare, ma se mi impegno e mi metto di buona lena poi lo scrivo.

  Ti diverte scrivere? Sì, soprattutto se devo scrivere un testo di fantasia.

  Che genere di storie ti piace inventare? Mi piace inventare storie di avventura anche perché mi piacciono i libri di avventura. Se scrivi una storia d’avventura ti diverti…se scrivi una scena di paura vivi proprio la paura ma poi ti tranquillizzi e sai che quel testo finirà bene.

  Come fai a inventare così velocemente le storie e i personaggi? Non è facile, ma poi mi viene in mente tutto. Solo con il nome di un personaggio mi viene in mente tutta la storia per esempio come per Vantones Sbruffones.

  Quando rileggi quello che hai scritto ti piacciono le tue storie o pensi che avresti potuto scrivere meglio? A volte penso che se avessi avuto più tempo avrei potuto fare meglio, mentre se scrivo con calma sono più rilassato e mi riesce tutto meglio.

  C’è un libro da te letto che ti è piaciuto molto? “Il piccolo principe”…perché è un libro che parla di un bambino che disegna e cerca di far capire ai grandi cosa ha disegnato e loro non capiscono. Cerca di far vedere un serpente che mangia un elefante.

  Leggi tanto? Leggo di calcio e le storie di Geronimo Stilton

  Ti capita di disegnare? Non mi piace molto, preferisco scrivere…

  Cosa vuoi fare da grande? Il pompiere o il poeta

  Sei contento che ti ho intervistato? Sì, il mio nome so che finirà su Internet

  E cosa vuol dire per te che finirà su Internet? …che il mio nome verrà letto da molti


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -