Sei all'interno di >> :.: Culture | Cinema - Visioni |

Quando la Primavera è un cartone animato

Protagonista di Spriger è una pastora della primavera... vi dico solo questo: il resto lo capirete vedendo il video.
di Sergej - mercoledì 10 aprile 2019 - 1110 letture

Si intitola "Springer" ed è un breve, bellissimo prodotto del cinema d’animazione open source. Storia semplice ma ricca di simbologia, certamente si sente la "lezione" disneyana e americana: i grandi occhi della protagonista, il cagnolino (come il cagnolino della protagonista del Mago di Oz).

Protagonista di Spriger è una pastora della primavera... vi dico solo questo: il resto lo capirete vedendo il video.

Ma ciò che più interessa, oltre alla qualità raggiunta - tecnicamente e nella "storia" in sé - è che è stato realizzato con un software, Blender, che è open source. Anche il video prodotto è open content, e può essere riprodotto e riutilizzato purché le opere prodotte siano anch’esse open content e realizzate con software open source. Libera visione in libera produzione, per la diffusione delle conoscenze, perché i mezzi di produzione non siano di proprietà di singoli, perché le conoscenze e la poesia siano condivisi.


Director: Andy Goralczyk

Producer: Francesco Siddi

Executive producer: Ton Roosendaal

Music: Torin Borrowdale

Sound: Sander Houtman

Concept art: David Revoy

Animation director: Hjalti Hjalmarsson

Modeling and shading: Julien Kaspar

Animation: Ignacio Conesa, Nathan Dillow, Pablo Fournier

Rigging: Juan Pablo Bouza

Lighting and effects: Pablo Vazquez, Sam Van Hulle

Software and Pipeline: Brecht van Lommel, Jacques Lucke, Jeroen Bakker, Sergey Sharybin, Sybren Stüvel, Tobias Johansson

Rendering IT4INNOVATION VSB - Technical University of Ostrava

Format: 3D animated film, 7:44 minutes. 5.1 sound. No dialogs. Fit for an audience of 6 years and older (PG). Everything you see was made with Blender, GIMP and Krita.

https://cloud.blender.org


Sinossi (traduzione dall’inglese)

La primavera è la storia di una pastorella e del suo cane, che affrontano gli spiriti antichi per continuare il ciclo della vita. Questo cortometraggio poetico e visivamente sbalorditivo è stato scritto e diretto da Andy Goralczyk, ispirato alla sua infanzia nelle montagne della Germania.

Il team Spring ha utilizzato la versione di sviluppo di Blender 2.80 per l’intera produzione, prima ancora che il software fosse in versione Beta ufficiale. Come per tutti gli Open Movies di Blender, l’intero processo di produzione e tutti i suoi file sorgente vengono condivisi sulla piattaforma di produzione Blender Cloud.


Grazie a Paolo Attivissimo per la segnalazione.



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -