Sei all'interno di >> GiroBlog | Post/teca |

Post/teca Ottobre 2022

Il numero 10.2022 di Post/teca

di Sergej - martedì 1 novembre 2022 - 1465 letture

Benvenuti e buona lettura del numero 10.2022 (ottobre 2022) di Post/teca antologia del web italiano, con il meglio di quello che abbiamo letto nel corso del mese di ottobre 2022 - o almeno quello che ci ha interessato anche e soprattutto quale spunto di riflessione e discussione. Post/teca è la rivista più folle del web italiano, da anni accumuliamo materiale "a futura memoria" per chi sopravviverà ai nostri tempi scellerati.

Post/teca è da sempre gratuita, liberamente scaricabile, non occorre alcun tipo di registrazione né le azioni dei nostri lettori vengono in qualche modo "tracciate" (almeno non da noi). Il file pdf è sempre piuttosto grosso, un migliaio di pagine, circa 18 Mb.


Senza una sola di queste cause non sarebbe potuto accadere nulla. Dunque tutte queste cause, miliardi di cause, hanno agito in concomitanza per dar luogo a ciò che accadde. Di conseguenza, nulla fu causa isolata ed esclusiva dell’evento, ma l’evento dovette verificarsi semplicemente perché doveva verificarsi. Milioni di uomini, rinunciando ai loro sentimenti umani e alla loro umana ragione, dovevano andare da occidente a oriente e uccidere i loro simili, così come secoli prima altre folle di uomini erano andati da oriente a occidente per agire all’identico modo.” (Guerra e Pace, 1867, Lev Tolstoj)


Alcuni lettori ci hanno chiesto: "Ma una volta che ho scaricato il file pdf, come conviene conservarlo?". Ringraziamo i nostri lettori che considerano prezioso il materiale di Post/teca tanto da volerlo conservare. La nostra labile e provvisoria contemporaneità tende invece a vivere l’informazione in maniera puramente consumistica. A questi lettori preoccupati per la conservazione di questi documenti e queste "memorie" del nostro tempo non possiamo che suggerir loro di fare quel che facciamo noi stessi. Non la stampa su carta, che è materiale fragile e provvisorio, né tantomeno le inconsistenti "memorie elettroniche" e digitali, ma la trasposizione su lastre di granito dei testi e delle immagini contenute dentro Post/teca, e la conservazione di queste lastre in apposite cave possibilmente segrete e nascoste in luoghi impervi - in modo da evitare che le generazioni immediatamente successive alla nostra non siano tentate di distruggere questi archivi - a causa della miseria, dell’odio, del pregiudizio ideologico e religioso nei nostri confronti: l’eredità che sicuramente i nostri tempi lasceranno alle generazioni successive, sempre che ce ne siano.



- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -