Sei all'interno di >> Flash |

Persone: Aldo Lado

di redazione cinema - lunedì 27 novembre 2023 - 496 letture

Biografia a cura di Morellini Editore:

Aldo Lado, nato a Fiume nel 1934 ma cresciuto a Venezia, ha sceneggiato e realizzato una ventina di film per il grande schermo e oltre sessanta per la televisione. Ennio Morricone ha composto le colonne sonore di molti suoi lavori. Alcuni suoi film diventati dei cult in tutto il mondo sono spesso presenti in rassegne cinematografiche sia in Italia che all’Estero. Da alcuni anni si dedica alla letteratura e suoi racconti sono presenti nelle antologie Delitti di lago edite da Morellini, e in Otto Racconti per Piero Chiara, premio Piero Chiara inediti 2017. Ha inoltre pubblicato per Edizioni Angera Film: I Film che Non Vedrete Mai (2017), Un Pollo da Spennare (2018), Hotel delle Cose (2019), il giallo Il Rider (2020, secondo premio a Ladispoli 2022), Storie di Donne: MIRIAM (2020, primo premio all’Ala di Livorno 2021) e nel 2021 il secondo Storie di Donne: COSTANZA (primo premio all’Internazionale di Letteratura Contemporanea Roma 2022). Con lo pseudonimo di George B. Lewis ha pubblicato il thriller Il Mastino (2018), vincitore del premio della Critica al premio letterario internazionale di Cattolica 2019 e del primo premio per romanzo edito al Premio Internazionale Giovanni Bertacchi di Sondrio nel 2020. L’editore Bietti ha pubblicato Aldo Lado, nei quaderni di cinema Inland (2019). L’editore francese Le Chat qui fume Conversation avec Aldo Lado, frutto di una lunga intervista della giornalista Laure Charcossey (2020). Ha vissuto alcuni anni ad Angera sul Lago Maggiore e nel 2021 si è trasferito a Trevignano Romano sul lago di Bracciano.

Biografia a cura di Wikiwand.com

Aldo Lado, noto anche con lo pseudonimo di George B. Lewis (Fiume, 5 dicembre 1934 – Roma, 25 novembre 2023), è stato un regista, sceneggiatore, scrittore ed editore italiano.

Dopo una serie di esperienze come aiuto regia di Maurizio Lucidi e Bernardo Bertolucci, la carriera registica di Lado inizia con il thriller La corta notte delle bambole di vetro, con Jean Sorel (1971). Segue l’anno successivo Chi l’ha vista morire? (1972). Ambientato a Venezia, narra di omicidi di bambine e misteri nascosti nel passato dei protagonisti. Lado abbandona poi il thriller per dedicarsi ad uno stile più morboso e kitsch come in Sepolta viva, con l’esordiente Agostina Belli. Nel 1975 esce L’ultimo treno della notte con la Irene Miracle di Inferno, rape and revenge movie di stampo craveniano e riflessione nichilista sul potere, diventato un cult in tutto il Mondo.

Nel 1979 esce L’umanoide, un action fantascientifico fra Guerre stellari e Frankenstein che diviene un cult del cinema italiano di fantascienza. Negli anni ottanta si dedica a film per la TV come Figli dell’ispettore e La città di Miriam, per poi tornare al thrilling nei primi anni novanta con Alibi perfetto e Venerdì nero. Nel 2020 l’editore francese Le Chat qui fume ripropone in blu-ray i suoi film di inizio unitamente al libro Conversation avec Aldo Lado di Laure Charcossey, che ripercorre la sua vita professionale. Dal 2015 inizia a raccontare storie unicamente con la pagina scritta.

Il suo racconto Il gigante e la bambina, dedicato al cantante Lucio Dalla, è contenuto nell’antologia Nuovi delitti di lago (Morellini Editore) uscita nel 2016 e segna il suo debutto nella narrativa. Nel 2017 partecipa all’antologia Delitti di lago vol. 3 (Morellini Editore) con il racconto Cold Case sul Lago Maggiore. Il 26 giugno 2017 esce il libro I film che non vedrete mai, una raccolta di storie scritte da Lado per il cinema tra gli anni sessanta e novanta e mai arrivate sullo schermo. È pubblicato sulla piattaforma Amazon Publisher anche nella versione inglese. A seguito del grande successo avuto dal libro I film che non vedrete mai, Lado fonda il marchio Edizioni Angera Films, con cui pubblicherà altri titoli firmandosi Aldo Lado o George B. Lewis. Nel 2018 vengono pubblicati i libri Un pollo da spennare, Hotel delle cose e Il Mastino, a cui seguono Miriam e Costanza nella serie "Storie di Donne" e il giallo Il Rider. E’ deceduto a Roma nelle prime ore di sabato 25 novembre 2023, dopo alcuni mesi di malattia.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -