Sei all'interno di >> :.: Culture | Arte |

Orgoglio e Pregiudizi

La rivoluzione culturale dell’artista brasiliana Carol Rossetti in mostra a Brugherio fino al 3 luglio.

di Piero Buscemi - mercoledì 30 giugno 2021 - 1593 letture

La donna è donna. In qualsiasi angolo del mondo, in qualsiasi contesto sociale, in qualsiasi cultura più o meno evoluta, o illusoria di esserlo. Come uno scontro di genere, un infinito rivendicare un ruolo, a volte riconosciuto per opportunismo, a volte eccessivamente ridimensionato da sviare in inutili frasi ad effetto e scrupoli di coscienza, quietati e accantonati davanti ad un’ennesima resa culturale.

L’artista brasiliana Carol Rossetti, 33 anni, ha trasformato la passione per il disegno in comunicazione, in messaggio esplicito di un mondo che ha spalancato le porte del terzo millennio da due decenni e si ostina a costruire barricate mentali dove iprocrite differenze rasentano l’utilizzo materiale dell’emisfero femminile, limitandosi a guardare solo l’aspetto più grezzo e demagogico dell’idea di donna, ridotta a oggetto da strumentalizzare e usare all’occorrenza.

Le propagande denigratorie nei secoli si sono sempre contraddistinte nell’idealizzazione, a volte fantasiosa ma purtroppo "credibile", dei difetti e dei pericoli possibili che un pezzo di società potesse rappresentare come minaccia di una sicumera intrisa di stereotipi che nel tempo sono diventate consuetudini di un pensiero unico difficilmente estirpabile dalle menti di chi ha assecondato una forma contraddittoria del quieto vivere.

Questa giovane artista ha raccolto le voci e le rivendicazioni di quelle donne, marchiate e stigmatizzate da un dominio consolidato di una cultura maschilista, a volte sostenuta con arrendevoli atteggiamenti da donne che hanno visto in quell’attributo "oggetto" l’unico modo per occupare un posto in una società votata all’esclusione.

A lei il comune di Brugherio, nella provincia di Monza e della Brianza, ha dedicato una mostra esponendo presso la Biblioteca 28 pannelli che raffigurano i tanti modi di essere donna e, purtroppo, i tanti modi di essere etichettata. "Orgoglio e pregiudizi" il titolo della mostra inaugurata lo scorso 26 maggio e visitabile fino al 3 luglio.

Un lungo percorso ad immagini correlate da didascalie in inglese, abbinate a dei file audio con le traduzioni in italiano. Svariate identità raffigurate su questi pannelli che riescono a diffondere un messaggio nel quale riconoscersi anche da parte del mondo maschile, vittima e complice di un generalizzato pregiudizio al quale non resta che rispondere con orgoglio.

JPEG - 279 Kb
Mostra Carol Rossetti
JPEG - 252.7 Kb
Mostra Carol Rossetti
JPEG - 268.1 Kb
Mostra Carol Rossetti
JPEG - 248.2 Kb
Mostra Carol Rossetti
JPEG - 272.8 Kb
Mostra Carol Rossetti


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -