Sei all'interno di >> GiroBlog | Segnali di Fumo, di Pina La Villa |

Nascite

Il 21 marzo 2010, per l’equinozio di Primavera, inaugurazione a Motta d’Affermo della Piramide del 38° Parallelo.

di Pina La Villa - sabato 20 marzo 2010 - 2120 letture

21 marzo: equinozio di primavera . Stagione di rinascita.

A Motta d’Affermo l’Associazione Fiumara d’Arte di Antonio Presti inaugura l’ennesima grande opera d’arte, la Piramide del 38° parallelo.

Con la sensibilità e la visionarietà che lo contraddistingue, Antonio Presti insiste a propagandare e difendere il valore della bellezza. Lo fa da circa vent’anni. Una vera Resistenza. Un tipo di Resistenza che ci coinvolge e ci impegna sempre di più.

Come tutti i tempi di recessione e di privazione della libertà il nostro si presenta con il volto della bruttezza e della mediocrità. Il potere ci vuole brutti, consapevoli della nostra bruttezza, privi di speranza, pieni di paure, e fa di tutto per renderci brutti e mediocri. Pensiamo all’abbuffata di cronaca nera dell’informazione televisiva, agli scandali che rendono tutti simili, tutti nel fango perché nel fango è la classe dirigente del paese.

Antonio Presti costruisce una Piramide, col suo slancio verso l’alto, sulla cima di un colle, la bellezza e la spiritualità insieme.

La costruisce in provincia di Messina, e facendo così indica i veri colpevoli delle frane e delle alluvioni, chi ha dimenticato la bellezza e ha deturpato il nostro territorio e le nostre città.

La inaugura il 21 marzo, impegnando le istituzioni a costruire, attorno a quest’opera, ogni solstizio d’estate, eventi e riti di una cultura nuova, una cultura della vita contro la cultura della morte.

In un’intervista, Antonio Presti dice che la Piramide indica l’Emergenza, con un doppio significato, Emergenza del restituire Bellezza, ed Emergenza come metafora del nascere.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -