Sei all'interno di >> :.: Culture | Musica |

My Way non è solo Sinatra, ora è anche il suono di un Festival

Il Festival che ha inizio nel 2008, al compimento dei 10 anni dalla morte di The Voice, è alla sua VII edizione

di Cristiana Di Bartolomeo - mercoledì 10 giugno 2015 - 4962 letture

Sì, un Festival vocale che ha luogo nella cittadina sicula di Lercara Friddi. Una manifestazione nell’entroterra siciliano, non troppo lontano dalla meravigliosa Palermo e a soli pochi chilometri dal Mar Tirreno, dedicata a The Voice, perché gli ha dato i natali e non proprio in tanti lo sanno.

Quella Sicilia incontaminata, che mostra di sé orizzonti collinari sterminati, dolci e caldi d’estate, lunari in autunno, che si raccoglie ad anfiteatro naturalistico e paesaggistico attorno Baucina, Ventimiglia, Ciminna, Mezzojuso, Vicari, Campofelice: la Valle del Torto e dei Feudi.

Un anfiteatro di Storia d’Italia, di raccontastorie, che racconta storia, racconta paesaggi, racconta architettura, racconta persone e personaggi, manufatti e sapori. Di nobil uomini, aristocrazia, scalpellini e contadini. Paradisi per occhi, conoscenza e, ciascun altro senso. E tutto di gran rilievo. Un paesaggio e una realtà culturale che lo hanno voluto a disposizione di registi autori del nostro Cinema del ‘900 come location di scene di film di fama oramai mondiale, Il Gattopardo di Luchino Visconti ha tra le sue inquadrature tutto ciò. Così gli episodi di Verismo Verghiano.

Una terra di profonda spiritualità, passione per arti e mestieri, ed arte sacra e iconografica di altissimo livello. Una terra colma di storie e memorie del sottosuolo, storie di miniere, solfatare ed archeologia industriale. Il primato in Sicilia di possedere già all’inizio del secolo scorso un generatore elettrico di architettura inglese e scuola francese è loro.

Sarà pertanto possibile durante i giorni del Festival fare esperienza di trekking non solo paesaggistico-geologico e fotografico, di bike-sharing con pic-nic musicali, ma anche di trekking urbano, architettonico, tra volti, personaggi, pensieri, storie, mestieri, gusti, odori, suoni.

Il Festival che ha inizio nel 2008, al compimento dei 10 anni dalla morte di The Voice, è alla sua VII edizione e quest’anno cade con il centenario della nascita in New Jersey di Frank Sinatra che ha i nonni paterni originari proprio di Lercara Friddi, e che porta il nome rinnovato del proprio nonno paterno Francesco Sinatra, calzolaio, che nel 1900, a bordo della Spartan Prince, raggiunse gli Stati Uniti in cerca di fortuna per la propria famiglia.

Tutto ebbe inizio con e tra due amici, Antonio Licata e Gianfilippo Geraci, e da allora l’anfiteatro paesaggistico ed architettonico de La Valle del Torto e dei Feudi ne è stato proscenio portando sul suo palcoscenico vite e voci del jazz.

La Valle del Torto è già nella storia dell’umanità fucina di popolazioni, civiltà, religioni, riti liturgici, lingue, alla ricerca di ricchezza, che trovarono. E barattarono tutto ciò con cultura, miti, usanze, nomi, tradizioni, santi, romanzi, vivere nobile e vivere semplice. La Storia d’Italia e del Mediterraneo è passata di qui. Sicuramente sappiamo che è terra anche di storie ruvide, penose, certo, terra che ha dato i natali anche a Salvatore Lacania, in arte Lucky Luciano, e allora ci verrà da pensare camminando nei luoghi del Festival, se solo muri e pietre potessero parlare...

Questo Festival dal 2014 aderisce, per fermo volere ed intenzione dei suoi due fautori Antonio Licata e Gianfilippo Geraci, al protocollo ZIF –Zero Impact Festival, manifesto di princìpi e valori fondati sul fare musica a ‘ impronta zero ‘ ovvero senza contributi pubblici e, alcun impatto ambientale. Geraci condivide apertamente di finanziarsi con l’apporto di coloro che vivono ed operano nel territorio attraverso una formula precisa e schietta ‘Io, contribuisco, al My Way Festival’. “Abbiamo intelaiato dunque valori etici, sostenibilità ambientale ed una economia collaborativa di co-sharing di servizi e offerte, di competenze praticamente, fatta di individui e individualità, no Istituzioni. Il sostegno delle Istituzioni e Amministrazioni Locali è relegato cristallinamente a: servizi logistici, service, impianto palchi ed espletamento pratiche SIAE. I contributi pubblici sono stati, sono e saranno destinati esclusivamente a sostenere la cultura musicale con: un concorso vocale, un progetto vocale, una scuola vocale, un campus didattico musicale, a promuovere l’evento ed il territorio, con il suo solido patrimonio storico e, culturale.’ Ciò basta. E tutto ciò avverrà durante le date del Festival. La musica selezionata in programmazione è di qualità, così il turismo culturale che l’Associazione Life And Art Promotion promette, a Lercara Friddi il 24-25-26 luglio prossimi.

La Guida cartacea che viene messa a disposizione, una pubblicazione di 175 pagine solidamente editata dai suoi collaboratori, scrittori, fotografi, grafici, impaginatori ed editore, è di squisita fattura e ricchezza di contenuti, la cui realizzazione è dovuta anche grazie al Progetto cui l’Associazione Culturale Life And Art Promotion con base a Lercara Friddi, ha partecipato, distinguendosi proprio per la ricchezza e durevolezza della proposta, il GAL Metropoli Est.

Questa ricerca ha attivato un canale di social network dedicato e un portale web interattivo che darà la possibilità a tutti i viaggiatori di diventare editor secondo la propria sensibilità e volontà scrivendo delle opportunità della destinazione.

Troveremo ora le informazioni, aggiornamenti, interazione costante già attraverso:

www.mywayfestival.it Facebook: My Way Festival

Per gli alloggi far riferimento a località marine, verso il Tirreno o Agrigento, a B&B attivi nella valle e nelle 7 cittadine che ci attendono, o chiedere della Agenzia Viaggi di Lercara che offrirà soluzioni nei dintorni.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -