Lettera al Prefetto di Siracusa da parte del Coordinamento per lo Sviluppo Sostenibile

Per una maggiore sicurezza della città di Lentini e dei suoi abitanti
di Emanuele G. - sabato 28 novembre 2009 - 2085 letture

All’attenzione di Sua Eccellenza il Prefetto di Siracusa Dott.ssa Carmela Floreno Vacirca

E p. c.

Al sig. Questore della Provincia di Siracusa Dott. Domenico Percolla

Al sindaco di Lentini Geom. Alfio Mangiameli

Alla stampa

In data 26/11/2009, presso la sede del Coordinamento per Lo Sviluppo Sostenibile sito in Lentini, via Garibaldi 120, si è svolto un incontro sui temi della sicurezza con particolare riguardo al problema della sede del Commissariato di Lentini. All’incontro erano presenti, tra gli altri, i rappresentanti dei seguenti sindacati di Polizia: UILPS, SIULP, A.D.P., S.I.L.P.CGIL, C.O.I.S.P., il sindaco di Lentini Alfio Mangiameli, l’assessore alla Legalità Armando Rossitto, il referente dell’associazione antiracket sig. Giovanni Arena, il portavoce del Coordinamento per Lo Sviluppo Sostenibile, prof. Paolo Ragazzi. Alla fine dell’incontro è stato approvato il seguente documento.

“Più volte il Viminale e lo stesso Procuratore della Repubblica di Siracusa hanno indicato il territorio del Triangolo Lentini, Carlentini e Francofonte come zona ad alta densità criminale e mafiosa, nonché importante crocevia di traffico di droga.

Ciò nonostante il Commissariato di Lentini è da anni situato in locali fatiscenti, assolutamente indegni ad ospitare forze che ogni giorno si trovano in prima linea a fronteggiare crescenti fenomeni di spaccio di droga, piccola e grande criminalità, disagio giovanile. L’edificio è inidoneo dal punto di vista della funzionalità, del decoro, della sicurezza e igienicità dei luoghi, dell’accesso ai portatori di Handicap, dell’antisismica e della possibilità di supportare un incremento di personale.

La Sicurezza e il controllo del territorio sono diritti fondamentali garantiti dalla costituzione e requisiti imprescindibili di uno sviluppo economico lontano da condizionamenti criminali e mafiosi. Fra l’altro il tessuto economico del territorio, negli ultimi anni, sta mostrando qualche segno di risveglio, sia per la nascita di attività ricettive e ricreative nel centro storico, sia per l’insediamento di nuove imprese nell’ Area di Sviluppo Industriale. Sarebbe un vero peccato vedere morire queste attività, tanto più in concomitanza con la realizzazione di nuove importanti infrastrutture viarie, mentre altre sono in avanzata fase progettuale. Negli anni scorsi sia i Carabinieri che la Guardia di Finanza hanno avuto costruita la loro nuova sede, mentre il Commissariato, da almeno 25 anni, si trova relegato in locali nati per la civile abitazione, mai adattati e neanche fatti oggetto di una seria manutenzione. Recentemente si era parlato dei locali dell’ex scuola Marconi, ma un contenzioso legale sta spostando a tempo indeterminato i tempi per la sua disponibilità. In alternativa a questa proposta, è sicuramente degna di maggiore attenzione la circostanza che Il P.R.G. prevede in contrada Carrubbazza un’area di 10.000 metri quadrati non solo destinata, ma assegnata al Ministero degli Interni per l’edificazione di una caserma in grado di ospitare fino a 100 uomini con servizi ed eliporto annessi. Spiace registrare come, a distanza di almeno 15 anni, non si è stati in grado di realizzare la struttura.

Persistendo questa situazione, il rischio concreto è che Lentini, dopo avere perso il proprio reparto di ostetricia e dopo avere visto allungati all’inverosimile i tempi per usufruire del nuovo ospedale, si veda portare via anche gli uffici del Commissariato di Polizia. Riteniamo che un evento simile vada scongiurato con ogni mezzo, pervenendo a soluzioni temporanee (quale potrebbe essere un trasferimento nei locali lasciati liberi dalla Guardia di Finanza), ma non tralasciando di lavorare a una soluzione definitiva del problema.

Per quanto segnalato le associazioni firmatarie fanno appello a Sua Eccellenza il Prefetto di Siracusa perché convochi una riunione urgente per la definizione di tutta la problematica”.

Le organizzazioni sindacali: S.I.U.L.P – A.D.P. – S.I.L.P. CGIL – U.I.L.P.S. – C.O.I.S.P.

Il Coordinamento Locale per Lo Sviluppo Sostenibile [che raccoglie: Ass. “Manuela e Michele”, Slow Food Lentini, Circolo di Democrazia Solidale, Circolo Arcobaleno, Ass. Neapolis, MASCI (scout adulti), Ass. P.A.C.E. Consorzio C.O.S.E.L. Ass.“Open house”, Federcasalinghe]

Associazione Antiracket A.P.I.L.C. - Lentini


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -