Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Movimento | EMERGENCY |

“La scelta” Il Festival di EMERGENCY Reggio Emilia, 2-3-4 settembre 2022

Tre giorni di incontri e dibattiti in cui si alterneranno giornalisti, filosofi, scrittori, rappresentanti di EMERGENCY e voci della contemporaneità in una riflessione collettiva.

di Emergency - domenica 28 agosto 2022 - 1491 letture

Perché scegliamo la guerra come strumento di risoluzione delle controversie? Perché scegliamo di non proteggere noi e il nostro futuro?

La seconda edizione del nostro Festival parte proprio da qui, per ricordare che, in fondo, è sempre una questione di scelte.

Oggi, ancora più di ieri, è arrivato il momento di scegliere da che parte della storia stare: spendere in armamenti o in istruzione, lavoro, salute, ricerca e tutela ambientale; intraprendere la strada della guerra o della promozione della pace e della pratica dei diritti umani; continuare ad agire nell’indifferenza o salvare vite in mare.

Come partecipare

Tutti gli eventi sono gratuiti. Per partecipare è necessaria la prenotazione: scegli gli eventi a cui vuoi partecipare e prenota il tuo posto!

PRENOTA GRATUITAMENTE IL TUO POSTO

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

Gli ospiti del Festival di EMERGENCY

Tra gli ospiti ci saranno direttori di giornali, conduttori, giornalisti e inviati come Gad Lerner, Riccardo Iacona, Francesca Mannocchi, Nico Piro, Marco Tarquinio, Emanuele Giordana, Annalisa Camilli, Nello Scavo, Giammarco Sicuro, Marta Serafini, Giuliano Battiston, Laura Silvia Battaglia. Ma anche esponenti del mondo della cultura come Alessandro Bergonzoni, scrittore, artista e attore, Mauro Biani, disegnatore satirico, la sociolinguista Vera Gheno, la scrittrice Edith Bruck e lo scrittore Soumaila Diawara, le filosofe Michela Marzano e Donatella Di Cesare, il drammaturgo Davide Enia, lo storico Marcello Flores. Ci saranno anche ospiti internazionali come Malaika Vaz, esploratrice del National Geographic e regista, e Zahra Joya, giornalista afgana tra le donne dell’anno del TIME del 2021.

Gli eventi del Festival di EMERGENCY
 Dialoghi, Piazza Prampolini

Panel per inquadrare le questioni del nostro tempo in modo ampio e approfondito con giornalisti, scienziati, scrittori, filosofi, artisti, divulgatori scientifici.

EMERGENCY Stories, Piazza Prampolini

Approfondimenti condotti dal giornalista di Radio 24 Giampaolo Musumeci per entrare nel vivo dei nostri progetti, tre racconti che restituiscono il senso della scelta di EMERGENCY: la necessità di prendersi cura delle vittime della guerra e di denunciarne gli orrori, l’importanza del soccorso in mare e dell’accoglienza, il significato di essere un’organizzazione solidale e umanitaria.

Domande per pensare, Piazza Casotti

Speech veloci in stile TED, venti minuti, un tema chiave: un esperto cercherà di rispondere a domande su guerra, pace, ambiente, migrazione, giornalismo come “Esistono parole da odiare? Come ci si difende dal marketing della guerra? Come nasce un genocidio? La guerra cambia il clima?”.

EMERGENCY incontra, Infopoint di Piazza Prampolini

Un luogo dove dialogare con i nostri volontari, conoscere i progetti di EMERGENCY in Italia e nel mondo, acquistare i nostri gadget, scoprire il programma e incontrare gli ospiti del Festival.

No More War, la mostra al Palazzo dei musei

Il progetto artistico del fotografo Giles Duley che ha raccontato e vissuto sulla sua pelle l’impatto della guerra in Afghanistan. Il lavoro è basato sulla contaminazione artistica per esprimere un messaggio deciso: mai più nessuna guerra. MAKE ART, NOT WAR nel cortile del Palazzo Ancini

Cinque incontri tra cinema, fotografia, poesia e graphic novel in cui raccontare come diverse forme artistiche sono impegnate nella denuncia degli orrori della guerra, nella promozione della pace e nella difesa dei diritti umani. RACCONTI, EDU-LAB E ESPERIENZE alla Biblioteca Panizzi

Laboratori per bambini e ragazzi; incontri insieme alle famiglie, per gli insegnanti e per tutte le persone alla ricerca delle parole per parlare delle conseguenze della guerra ai più giovani e di come educare alla pace con le idee e con le azioni (e soprattutto con le scelte).

La pace, che spettacolo! al Teatro San Prospero

Tre appuntamenti con le proiezioni cinematografiche organizzate in collaborazione con DOC.it, Associazione documentaristi italiani, “Flee” di Jonas Poher Rasmussen (2021), “The Earth Is Blue as an Orange” di Iryna Tsilyk (2020) e lo spettacolo teatrale di EMERGENCY “Pia e Damasco”. Per partecipare: informazioni pratiche e prenotazioni

Tutti gli eventi del Festival sono a ingresso gratuito: per partecipare, prenota subito il tuo posto!


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -