Sei all'interno di >> GiroBlog | Benessere e dintorni... |

La regola non scritta nei testi di medicina... Ma sicuramente si nella storia del mondo e delle civiltà

Nel valutare varie disfunzioni si dovrebbe attenzionare meglio come a preservare lo stato di salute inteso come equilibrio contribuiscono molto pensieri e sentimenti sicuramente su una base di alimentazione "viva" e " naturale" ma non basta nutrirsi in modo sano ; ciò che regola l ’ espressione del nostro DNA è proprio ciò che con il genoma apparentemente non c’entra niente : il mondo interiore
di Dott. Alfio Trovato - mercoledì 1 luglio 2015 - 2592 letture

JPEG - 19.5 Kb

..... Avere il piacere è la gioia di vivere, non sentirsi oppressi, amare le proprie scelte ed in cui crederci , far del bene al nostro prossimo ma sapendo anche ascoltar se stessi .... Bene ciò e tanto altro non hanno dei geni che li codificano ma al contrario ... Una vita serena ed appagante migliora la vita del genoma .... Ogni pensiero che formuliamo si fa strada nel nostro organismo, influenzando il sistema immunitario, ormonale, cerebrale dando luogo a tante manifestazioni che se misconosciute o adombrate creano disarmonia fin verso alcune forme patologiche ::: ulcera da stress, ipertensione essenziale, insonnia, fobie, psoriasi, disturbi del ritmo cardiaco ...... Che se prontamente trattate con farmaci .... Possono pure regredire ma solo per riapparire in altra forma e tempo ..... Il pensiero guarisce distrugge o guida .... Perciò ogni tanto fermiamoci magari meditando, ascoltando i nostri pensieri ed emozioni ..... Nulla è scritto di ciò nei testi di medicina .... Ma sicuramente si nella storia del mondo e delle civiltà


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -