La poesia della settimana: Peppino Impastato

Sulla figura dell’autore di questa settimana, poco c’è da aggiungere. Figura simbolica della lotta culturale contro la mafia, ci ha lasciato le sue liriche ricche di sensibilità umana.
di Piero Buscemi - martedì 17 gennaio 2012 - 1109 letture

Amore Non Ne Avremo

Nubi di fiato rappreso
 s’addensano sugli occhi
 in uno stanco scorrere
 di ombre e di ricordi:
 una festa,
 un frusciare di gonne,
 uno sguardo,
 due occhi di rugiada,
 un sorriso,
 un nome di donna:
 Amore
 Non
 Ne
 Avremo.

Peppino Impastato. Nasce a Cinisi il 5 gennaio 1948 da Felicia Bartolotta e Luigi Impastato. La famiglia Impastato è bene inserita negli ambienti mafiosi locali: si noti che una sorella di Luigi ha sposato il capomafia Cesare Manzella, considerato uno dei boss che individuarono nei traffici di droga il nuovo terreno di accumulazione di denaro. Nel 1975 organizza il Circolo "Musica e Cultura", un’associazione che promuove attività culturali e musicali e che diventa il principale punto di riferimento por i giovani di Cinisi. All’interno del Circolo trovano particolare spazio ìl "Collettivo Femminista" e il "Collettivo Antinucleare" Il tentativo di superare la crisi complessiva dei gruppi che si ispiravano alle idee della sinistra "rivoluzionaria" , verificatasi intorno al 1977 porta Giuseppe Impastato e il suo gruppo alla realizzazione di Radio Aut, un’emittente autofinanziata che indirizza i suoi sforzi e la sua scelta nel campo della controinformazione e soprattutto in quello della satira nei confronti della mafia e degli esponenti della politica locale. Nel 1978 partecipa con una lista che ha il simbolo di Democrazia Proletaria, alle elezioni comunali a Cinisi. Viene assassinato il 9 maggio 1978, qualche giorno prima delle elezioni e qualche giorno dopo l’esposizione di una documentata mostra fotografica sulla devastazione del territorio operata da speculatori e gruppi mafiosi: il suo corpo è dilaniato da una carica di tritolo posta sui binari della linea ferrata Palermo-Trapani. Le indagini sono, in un primo tempo orientate sull’ipotesi di un attentato terroristico consumato dallo stesso Impastato, o, in subordine, di un suicidio "eclatante".


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -