La poesia della settimana: Mario Melendez

Il Cile terra di tradizioni e di poeti. Il poeta di questa settimana rappresenta la continuazione naturale della scuola cilena.
di Piero Buscemi - martedì 26 giugno 2012 - 1569 letture

Llévame

Llévame hacia el sur
 de tus caderas
 donde la humedad
 envuelve los árboles
 que brotan de tu cuerpo
 Llévame a la tierra profunda
 que asoma entre tus piernas
 a ese pequeño norte de tus senos
 Llévame al desierto frío
 que amenaza tu boca
 al desterrado oasis de tu ombligo
 Llévame al oeste de aquellos pies
 que fueron míos
 de aquellas manos que encerraron
 el mar y las montañas
 Llévame a otros pueblos
 con el primer beso
 a la región interminable
 de lengua y flores
 a ese camino genital
 a ese río de ceniza que derramas
 Llévame a todas partes, amor
 y a todas partes conduce mis dedos
 como si tú fueras la patria
 y yo, tu único habitante

Mario Melendez. Nato a Linares nel 1971, ha studiato giornalismo all’Università La República di Santiago. Ha dimostrato appena ventenne le sue doti artistiche, pubblicando opere quali Autocultura y juicio (con prologo curato da Roque Esteban Scarpa), Apuntes para una leyenda e Vuelo subterráneo. Nel 1993 ottiene il Premio Municipale della Letteratura, in occasione del Bicentenario di Linares. Entrato di diritto nella storia della letteratura ispano-americana, figlio della tradizione poetica cilena, che annovera oltre a Neruda, Juan Capra e Gabriela Mistral, per citare qualche nome, Melendez può vantare la presenza dei suoi componimenti in svariate riviste letterarie nazionali e internazionali. Diversi volte invitato al Primer y Segundo Encuentro de Escritores Latinoamericanos, organizzato dalla Sociedad de Escritores de Chile, è stato ospite anche a Roma al Primer Encuentro Internacional de Amnistía y Solidaridad con el Pueblo, dove ha ricevuto la nomina come membro dell’Accademia della Cultura Europea. Nel 2005 viene insignito del premio Harvest International, per la miglior poesia in lingua spagnola, presso l’Università della California. Tradotto in protoghese, francese, italiano ed inglese, lavora da anni al Progetto Festa del Libro Itinerante.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -