La poesia della settimana: Isabella Leardini

di Piero Buscemi - martedì 28 maggio 2013 - 1926 letture

da Una stagione d’aria

Il cane che ai miei piedi guarda l’alba
 si prende il mio calore e chiude gli occhi,
 di nuovo sola fino a questo soglia…
 I desideri fragili che allungano
 le mani dell’estate sono ancora
 nascosti come i nidi tra le foglie
 sono rimasti in alto e senza voli.
 Via dalle luci d’acqua e dai frastuoni
 delle strade che filano sul mare,
 via dall’aria che prende alla schiena…
 Ma noi restiamo qui come le radio
 dimenticate accese in piena notte,
 come le insegne che hanno perso qualche luce
 ma cercano lo stesso di brillare.

Biografia tratta da: www.parcopoesia.it

Isabella Leardini è nata a Rimini nel 1978. Nel 2002 ha vinto per la sezione inediti la XX edizione del Premio Montale. Il suo primo libro "La coinquilina scalza", finalista premio Orta e Premio Bertolucci, è uscito per le edizioni La vita felice, all’interno della collana Niebo, diretta da Milo De Angelis (I° edizione 2004, II° 2006, III° 2008). Con testi da "La coinquilina scalza" e da "Una stagione d’aria" è compresa nell’antologia Nuovi Poeti Italiani 6 (Einaudi 2012) a cura di Giovanna Rosadini.

Alcune poesie da La coinquilina scalza ed una silloge inedita dal suo prossimo libro “Una stagione d’aria” sono state tradotte in francese da Jean Baptiste Para, pubblicate sulla rivista Europe (maggio 2008) e incluse nell’antologia “Les Poètes de la Méditerranée” a cura di Eglal Errera con una nota introduttiva di Yves Bonnefoy (Gallimard Culturesfrance 2010).

E’ compresa inoltre nelle antologie "I Cercatori d’oro" a cura di Davide Rondoni (N.C.E 2000), "Lavori di scavo" a cura di Giuliano Ladolfi (railibro.it), "Leggere variazioni di rotta" (Le voci della luna 2008) e "La stella polare. Poeti dei tempi ultimi" A cura di Davide Brullo (Città nuova 2008), Il Miele del Silenzio” a cura di Giancarlo Pontiggia (Interlinea 2009).

Sue poesie sono apparse inoltre in Italia e all’estero su varie riviste tra cui, Poesia, L’immaginazione, Gradiva, ClanDestino. Con la silloge "L’andatura di chi resta" è compresa nel "Quaderno della luna" Pensiero 27 a cura di Eugenio De Signoribus. Un’ampia silloge dei suoi testi, "Un amore dell’aria", è uscita con prefazione di Franco Loi sul semestrale Incroci, è inoltre presente nel numero antologico "I mondi creativi femminili" della rivista "L’ulisse" (Lietocolle).

Con la silloge “La Camera ad Ovest” abbinata ad opere di Sonia Alvarez è compresa nel catalogo della mostra Confronto a 10. Poeti e Pittori in Visioni Contemporanee. (Rimini 2010).

Ha collaborato con il Centro di Poesia Contemporanea dell’Università di Bologna ed ha ideato Parco Poesia festival, di cui è direttore artistco ed organizzatrice dalla I° edizione, ha curato i volumi Poeti di Parco Poesia (Guaraldi 2003 e 2004) e l’antologia "Ogni più amato bene" (Raffaelli Editore 2006). Collabora con la rivista Glamour per la pagina Monitor Time Out dedicata ai giovani poeti e lavora a Rimini come giornalista culturale.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -