Sei all'interno di >> Eventi in giro |

“LIBeRI al Parco” parte il progetto di booksharing del Parco di Ercolano

di Redazione - lunedì 24 aprile 2023 - 924 letture

Il prossimo 26 aprile, in occasione della Giornata Mondiale della Proprietà Intellettuale, parte il progetto “LIBeRI al Parco”, grazie al quale i visitatori del Parco Archeologico di Ercolano potranno trattenersi all’interno del Parco Maiuri ed assaporare l’aria di primavera in compagnia di una buona lettura, unendo il piacere dell’esplorazione dei luoghi fisici con l’esplorazione delle parole e delle suggestioni.

Con il progetto “LIBeRI al Parco” i visitatori del Parco Archeologico e i frequentatori della comunità locale del Parco Maiuri, durante gli orari di apertura del Parco, troveranno presso l’ingresso monumentale di Corso Resina, carrelli di libri, divisi per genere: narrativa, saggistica, drammaturgia, libri per ragazzi e bambini, poesia.

Gli ospiti potranno prendere gratuitamente i volumi di proprio interesse ed eventualmente portarne altri. Non sarà necessario riportare i libri una volta letti, non è necessario portare un libro per prenderne un altro. I libri sono per tutti e chiunque può usufruire del servizio liberamente. Saranno gradite donazioni di libri, che verranno registrate dai volontari della Proloco.

Il progetto, in collaborazione con il partner privato Packard Humanities Institute, è reso possibile grazie alla generosa donazione dei volumi da parte della Fondazione Maruzza onlus ed alla sinergia messa in campo con il Comune di Ercolano e la Proloco Hercvlaneum, ancora una volta interpretando in maniera creativa la missione del sito UNESCO: promuovere, sviluppare e valorizzare il territorio circostante.

“Il Parco di Ercolano vuole condividere con la comunità sempre più esperienze di vita e culture -interviene il Direttore Sirano - e ad ogni visita vogliamo rendere chi passa del tempo con noi una concreta esperienza di conoscenza. Lo scambio gratuito di libri è qualcosa di più di un dono: è condividere quelle emozioni, interessi, sogni, speranze e timori che ci hanno accompagnato nella lettura. Con questa iniziativa vogliamo anche richiamare una sorta di primogenitura che Ercolano antica ha sempre avuto in questo campo, essendo l’unico sito Romano che abbia sinora restituito una ricca biblioteca di Papiri ritrovata nel 1700 nell’omonima Villa che era peraltro un vero e proprio centro di studio e produzione di testi. Quindi non c’è posto migliore dei nostri splendidi giardini per regalarsi momenti di lettura e per portare con sé un frammento di esperienza e di identità così forti”.

“Chi legge conosce migliaia di luoghi, vive tantissimi stati d’animo, entra in empatia con personaggi e situazioni, assapora momenti e storie, viaggia in luoghi vicinissimi e remoti. Scambiarsi un libro è anche donare all’altro una parte di sé e farlo ad Ercolano dopo aver visitato il parco archeologico può rappresentare un’occasione unica. Per questo abbiamo accettato e supportato con entusiasmo questa iniziativa che mi auguro avvicinerà alla lettura non solo chi visita la città, ma soprattutto tanti ercolanesi. La lettura deve essere una straordinaria occasione di crescita per tutti noi”- è quanto dichiara Ciro Buonajuto sindaco di Ercolano.

I volontari della Proloco provvederanno alla sanificazione dei volumi; nei giorni di pioggia, il servizio sarà attivo su richiesta.

Si tratta del primo evento di un lungo periodo contrassegnato dai ponti primaverili durante i quali si moltiplicheranno le occasioni per godere la visita al Parco.

Il 25 aprile, in occasione della festività nazionale, il Parco attende i suoi visitatori con l’ingresso gratuito. Sarà possibile visitare anche dalle ore 9.00 alle ore 13.00 la Casa della Gemma, gioiello di recente riapertura.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -