Sei all'interno di >> GiroBlog | L’Uomo Malpensante |

L’amara vicenda di Francesco Marino sindacalista, animatore di cooperative e politico nella Lentini della prima metà del Novecento

Possibile che Lentini si sia dimenticata di questo suo nobile figlio?
di Emanuele G. - sabato 7 novembre 2015 - 3789 letture

E’ incredibile come Lentini, ma è anche così altrove, si dimentichi dei suoi figli più illustri. Questo è il caso di Francesco Marino.

Chi era Francesco Marino? Se prendete Via Alaimo vedrete all’altezza del numero civico 192 una targa che lo ricorda. Questa targa ricorda molto bene la figura, la nobile figura di Francesco Marino. Era nato a Lentini nel 1893. Presto cominciò a fare attività politica. Nel 1911 aderì al Partito Socialista, mentre nel 1921 aderì alla scissione comunista. Divenne con il tempo uno dei sindacalisti di punta non solo del territorio, bensì dell’intera Sicilia. Fra i più strenui promotori del sistema cooperativistico in quanto Francesco Marino credeva che da lì potesse intravedersi la strada per affrancare il povero bracciantato lentinese dal ferreo e disumano sistema feudale che allora reggeva la proprietà fondiaria.

Fu, assieme a Filadelfo Castro, indomito animatore di cooperative quali “il Lavoro”, la “Scienza e Lavoro”, “l’Agricoltore” a Carlentini e “Combattenti” – divenuta in seguito “Monte Grappa” - a Francofonte. Erano anni molto difficili. Spesso l’atavica rabbia dei braccianti sfociava in moti di ribellione piuttosto violenti. Ad esempio, nel 1920 furono occupate le terra di proprietà di uno dei più feroci latifondisti della zona. Ossia il cavaliere Carlo de Geronimo. Ci furono persino dei morti. Era il 1922. Il 22 luglio ebbe termine un comizio di Maria Giudice – Lentini era decisamente all’avanguardia! – quando si verificarono dei gravissimi scontri. Furono uccise 4 persone, di cui due donne. Il comizio si teneva presso la Scuola Comunale “Monastero”, comunemente chiamata “Badia”.

Francesco Marino fu poi eletto Deputato alla prima legislatura (1947-1951) dell’Assemblea Regionale Siciliana con 12.272 voti di preferenza per la lista Garibaldi. Lista che prese nell’intero collegio di Siracusa 53.439 voti. Lui raccolse, quindi, il 22,96% dei voti attributi alla lista Garibaldi! Tuttavia da quel momento in poi iniziò la triste parabola discendente di Francesco Marino. Infatti, non fu ricandidato e fu persino espulso dal Partito Comunista Italiano! Questo perché aveva sostenuto, unico fra i deputati comunisti, un progetto di legge di riforma agraria presentata dall’allora Assessore all’Agricoltura Silvio Milazzo della DC. Morì nella sua Lentini nel 1961.

Si può presumere che codesta espulsione sia il motivo principale dell’oblio in cui è caduta a Lentini la nobile figura di Francesco Marino. Un danno enorme per l’intera cittadinanza poiché Francesco Marino è sicuramente da additare a esempio preclaro di combattente per i diritti dei più poveri e dei braccianti. Un esempio che da dignità all’intera comunità lentinese.

PS: La targa posizionata in Via Alaimo riporta che Francesco Marino fu uno dei padri dello Statuto della Regione Siciliana. Questo ricordo è corretto, ma va spiegato. L’organismo che approvò lo Statuto si chiamava Consulta Regionale Siciliana e fu attivo solo per tale scopo. La data di approvazione dello Statuto è il 23 dicembre del 1945. Tuttavia, Francesco Marino non faceva parte del succitato organismo, mentre è incontrovertibile il dato storico del suo decisivo e fondamentale apporto nel processo di scrittura del nostro Statuto. Francesco Marino sarebbe diventato membro di un’assemblea elettiva solo nel 1947 in occasione della prima legislatura dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Bibliografia consigliata

- Studio scritto dal Professore Rosario Mangiameli per la rivista Meridiana. Ecco il link:

Cooperative e partiti di massa nell’esperienza di Francesco Marino;

- Il libro scritto dal Professore Alfio Siracusano ed intitolato "Lentini. La Piazza Rossa" (Rubbettino - 1998).


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica