In attesa dell’annuncio

In attesa dell’annuncio della propria candidatura, Luigi Boggio prefigura alcune considerazioni politiche importanti
di Luigi Boggio - venerdì 25 dicembre 2020 - 807 letture

Alle amiche e agli amici di fb auguri. Avrei voluto farveli personalmente ma non è stato possibile per il troppo impegno a preparare il saluto di fine e inizio anno dove annuncerò la mia candidatura a sindaco.

Prima però senza la condivisione dell’altra metà del cielo non dirò nulla perché ci tengo tanto e poi senza il suo apporto non potrei valicare quel tratto di strada che mi separa dalla città di Gorgia e di Jacopo. Abito in una zona di frontiera e come tale dovrò tenere presente molte cose per unire. Non è facile ma ci proverò.

Le possibilità ci sono soprattutto per l’apporto che avrò dai cittadini/e della zona di frontiera essendo in possesso della doppia cittadinanza. Ma prima dovrò ottenere l’assenso per potermi muovere, nel caso di mancato ottenimento non potrò nemmeno rivolgermi al Tar non essendoci i presupposti giuridici.

A questo punto resto dove sono e dal balcone continuerò a guardare la notte le stelle e durante il giorno i monti Iblei, le pale eoliche che girano, l’Etna che butta fuoco e cenere da tutti i lati e lo specchio d’acqua immobile del Lago. Ogni tanto, per non dire spesso, sento la voce dell’altra metà che mi ricorda che c’è il tempo passato, il tempo ritrovato e il tempo degli altri.

C’è tempo c’è tempo in questo mare infinito di gente, Fossati, per impegnarsi per altre cause per la salute, per un ambiente pulito dalle discariche e avere uno sguardo attento per i tantissimi giovani che abbandono la scuola. E il discorso come finirà. Finirà con i pianeti allineati oltre ogni immaginazione senza scomodare il passato per chi l’ignora.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -