Sei all'interno di >> Eventi in giro |

Il piccione viaggiatore di ottobre de LeGallineFelici

di Redazione - mercoledì 14 ottobre 2020 - 569 letture

Buon autunno a tutte e a tutti.

Noi Galline ci siamo sempre poste l’obiettivo di includere quante più realtà nel Pollaio, convinti che il Nostro modo di coltivare relazioni possa permettere a quanti più produttori e consumatori di avvicinarsi tra loro e lavorare nel rispetto delle persone e della terra. Sempre più spesso incontriamo produttori che ci piacciono tanto, che sosteniamo con gli strumenti a nostra disposizione, ma che presentano caratteristiche che per diverse ragioni non suggeriscono il loro ingresso nel Pollaio (magari hanno prodotti più adatti al mercato locale, oppure che sono già presenti in listino e non sono particolarmente richiesti dai nostri consumAttori). Altre volte veniamo in contatto con realtà non prettamente produttive, ma che offrono servizi per noi fondamentali nella transizione verso una nuova società, e vorremmo quantomeno raccontarvele, farvele conoscere e mettervi in contatto con loro. Perché questa premessa? Perché nell’ultima Assemblea abbiamo deciso di costituire un nuovo strumento di sostegno alle aziende "non socie" facendoci portavoce del lavoro che fanno, garantendone e condividendone principi etici, finalità e modo di lavorare. Nasce così una nuova sezione del sito: i Polli ad Honorem, che abbiamo l’onore (questa volta noi) di inaugurare raccontandovi un progetto davvero bello di una cooperativa sociale che opera nel carcere di Palermo e vede i suoi dipendenti Cotti in Fragranza.

Oltre ad invitarvi a visitare il loro sito vi lasciamo qui una loro breve descrizione e tutti gli strumenti per mettervi in contatto direttamente con loro.

Noi proveremo a raccontarvi quante più realtà come questa ci sono in Sicilia, e sono numerose per fortuna, ma non è il nostro lavoro e rischieremmo di perdercene tante. E quindi? Ci vorrebbe un luogo che racchiuda tutte queste storie di cambiamento e le metta in contatto tra loro, oltre che scardinare il modello vigente di giornalismo sensazionalistico che "più è drammatica la tragedia più fa notizia". Ci vorrebbe un luogo che racconti la Sicilia che cambia...qualcuno avrà già capito. Tempo fa abbiamo conosciuto Daniel Tarozzi e il progetto Italia che Cambia, amandolo da subito. Daniel da tempo sta lavorando per replicare il portale nazionale per le singole regioni, e far nascere Sicilia che Cambia. Abbiamo dunque deciso di supportare questo progetto, proponendovi, attraverso il meccanismo della rinuncia agli sconti, di dargli una mano a muovere i primi passi, ed essere uno strumento a disposizione delle realtà siciliane che lavorano per il cambiamento. Ringraziamo ognuno di voi per quanto ottenuto finora e per darci la voglia e la possibilità di credere che il cambiamento non solo sia possibile, ma sia già in atto.

Mico e LeGallineFelici


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica