Il Nievskij di Catania

di Sergej - sabato 12 febbraio 2005 - 5607 letture

Il Nievskij di Catania non è solo un ristorante, ma una vera e propria istituzione. Grazie a Saro e al suo gruppo di giovani collaboratori, il Nievskij è stato centro di riunione e di incontro per la sinistra catanese. Prezzi popolari, cucina solida, la propensione a valorizzare i cibi della cultura siciliana. Attorno, sulle pareti, i ritratti di Marx, Che Guevara. Una saletta per l’enoteca, salette appartate spezzano l’ambiente in nicchie confortevoli.

Il Nievskij ha aperto 12 anni fa la serie dei "pub" di Catania, esplosi poi con la "primavera" di Bianco negli anni Novanta. Prima, a Catania, non esistevano pub né luoghi d’incontro che coniugassero cibo e politica. Soprattutto, prezzi abbordabili per studenti e disoccupati.

Nel 2002 è aperto anche una "putìa" di cibi biologici. Ed è stata avviata la campagna no-CocaCola.

Catania, scalinata Alessi - aperto tutti i giorni tranne il lunedì. Una saletta è destinata ai non-fumatori, il resto delle sale è per fumatori.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -