Il Ministro della Difesa non sapeva?

Documento: il testo di una interrogazione parlamentare per chiedere di fare chiarezza su quanto il Ministero della Difesa sa a proposito dell’uranio impoverito.
di Redazione - giovedì 28 ottobre 2004 - 6772 letture

Roma, 19 ottobre 2004

Interrogazione a risposta orale all’On. Ministro della Difesa


Interrogante: On. Sandro Delmastro delle Vedove


Premesso che:

- mentre si sta avviando il lavoro di una nuova commissione per l’esame delle conseguenze derivante dall’esposizione dei nostri militari all’uranio impoverito, pare strano, anche ai fini dell’accertamento di eventuali responsabilità sotto il profilo omissivo, che non si acquisiscano i documenti già ufficialmente redatti dal nostro Esercito;

- su carta intestata dello Stato Maggiore della Difesa in data 27 marzo 2000 il sottocapo di Stato Maggiore Tenente Generale Gianfranco Ottogalli inviava una lettera al Comando Operativo di Vertice Interforze, allo Stato Maggiore dell’Esercito, allo Stato Maggiore della Marina, allo Stato Maggiore dell’Aeronautica e, per conoscenza, al Ministero della Difesa (Gabinetto del Ministro), alla Direzione Generale della Sanità Militare ed al Centro Interforze e studi per le applicazioni militari avente ad oggetto:"Disposizioni in materia di analisi radiotossicologiche su personale operante in Kosovo;

- la lettera, portante protocollo n. 142/678/4-90.41, fa seguito alle lettere n. 142/3813/4-90.41 del 6 dicembre 1999 e n. 142/166/4-90.41 del 22 gennaio 2000;

- è evidente, dunque, che il Ministero della Difesa, almeno dal 1999, manifestava conoscenza e preoccupazione per la esposizione dei militari all’uranio impoverito ed appare altresì evidente che le considerazioni svolte nel documento non possono essere considerate estemporanee ma, per il prestigio della fonte, frutto di analisi e di studi ;

tanto premesso

I N T E R R O G A

l’On. Ministro della Difesa per sapere quale fosse il contenuto delle lettere 142/678/4-90.41 del 27 marzo 2000, 142/3813/4-90.41 del 6 dicembre 1999 e 142/166/4-90.41 del 22 gennaio 2000 e degli eventuali allegati, nonché per sapere se tutta la citata corrispondenza risulta regolarmente recapitata al Gabinetto del Ministro della Difesa.

On. Sandro Delmastro delle Vedove


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -