Il Coordinamento Agende 21 Locali Sicilia approda a Siracusa

Venerdì 23 novembre alle ore 9.30 seminario dal titolo “L’agenda 21 Locale in Sicilia: dalla teoria alla pratica”.
di Emanuele G. - mercoledì 21 novembre 2007 - 1744 letture

JPEG - 85.8 Kb
Agenda 21 Locale

IL COORDINAMENTO AGENDE 21 LOCALI SICILIA

APPRODA A SIRACUSA

Venerdì 23 novembre alle ore 9.30, presso la sala Costanza Bruno del Palazzo della Provincia di Siracusa (via Malta, 106) si terrà il seminario dal titolo “L’agenda 21 Locale in Sicilia: dalla teoria alla pratica”. Dopo la presentazione ufficiale, avvenuta lo scorso 16 ottobre a Palermo, il Coordinamento organizza un ciclo di seminari nelle nove province siciliane. Nello specifico, l’incontro di Siracusa rappresenta un’occasione di informazione e confronto per promuovere e far conoscere agli amministratori locali, da una parte le modalità di attivazione e gestione dei processi di Agenda 21 Locale, dall’altra le procedure per l’adesione al Coordinamento Regionale. Si tratta di un appuntamento importante soprattutto in vista del 30 novembre, giorno in cui si riunirà la Prima Assemblea, nell’ambito della quale le amministrazioni locali che avranno aderito al Coordinamento eleggeranno il primo Consiglio direttivo. Uno degli interventi in programma durante il seminario sarà affidato al direttore scientifico di Orsa, Francesco La Camera, che si occuperà nel dettaglio del concetto di sostenibilità ambientale e dell’illustrazione dei processi di Agenda 21.

Istituzione, finalità e obiettivi

Istituito il 16 novembre 2006, a seguito della stipula di Protocollo tra Orsa, Regione Siciliana, ARPA Sicilia, Unione Regionale Province Siciliane (URPS), Associazione dei Comuni Italiani (ANCI) Sicilia e Università di Palermo, il Coordinamento regionale è stato approvato con decreto del 12 luglio 2007 dell’Assessorato Territorio e Ambiente della Regione Siciliana e pubblicato sulla GURS n. 33 del 27 luglio 2007. Il Coordinamento Agende 21 Locali Sicilia è un network tra i Comuni, le Province, gli Enti Parco del territorio finalizzato a rendere più efficace il processo di applicazione dei principi di sviluppo sostenibile attraverso l’Agenda 21 Locale. La rete si pone come luogo di scambio di buone pratiche, di elaborazione di strategie di intervento, condivise tra tutti gli attori locali, e di definizione di piani di azione per perseguire la sostenibilità a livello locale.

Vantaggi per l’associato

Le Amministrazioni che aderiranno al Coordinamento regionale potranno beneficiare di numerosi vantaggi, primo fra tutti essere costantemente aggiornate e informate su bandi, iniziative, manifestazioni a livello comunitario, nazionale e regionale. Il Coordinamento promuoverà inoltre occasioni per la costituzione di partenariati su progetti di Agenda 21 Locale ed eventuali candidature delle Amministrazioni aderenti a progetti comunitari e iniziative regionali, nazionali e internazionali. Saranno promosse attività formative e istituiti gruppi di lavoro quali strumenti di analisi, di approfondimento e di confronto, e gli associati potranno ottenere supporto per l’individuazione di enti pubblici e privati in grado di garantire la definizione e risoluzione di specifiche problematiche.

Modalità per associarsi

Per aderire al Coordinamento regionale gli Enti, con delibera di Giunta, devono aderire alla Carta di Aalborg, alla Campagna Europea delle Città sostenibili, al Coordinamento nazionale e infine a quello regionale. L’adesione al Coordinamento regionale non comporta costi associativi, previsti, invece, per l’adesione al Coordinamento nazionale.

Per ulteriori informazioni

Dott.ssa Manuela Pagano

ufficiostampa@a21l.sicilia.it

tel 0916316838

fax 091 6315605


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -