Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Attualità e società |

I Clown Dottori della "La Compagnia del Sorriso Campania"....

.....si arripresentano. Il 24 maggio del 2008 è (ri)nata a Salerno l’associazione non profit “La Compagnia del Sorriso Campania” dall’esperienza di cinque anni dei soci-promotori dell’ex Ass. Ridere per Vivere Campania. Signori in valigia: il viaggio continua!
di Enzo Maddaloni - lunedì 4 agosto 2008 - 4548 letture

C’erano Nanosecondo (con la sua moto del tempo), Muffin l’immaginifica presidentessa del sodalizio, Plastichina, Mariposa, Scimmietta, Ciconella e Albicocca, li abbiamo beccati nei loro "giri visita" e di "strombazzamenti" nei vicoli del borgo antico di Castellarte www.castellarte.org (Mercogliano AV) nei giorni 25, 26 e 27 luglio 2008 e sono stati felicissimi di raccontarci la loro storia con un pizzico anche di orgoglio perchè la famosissima manifestazione di Castellarte quest’anno era dedicata al tema della "comicoterapia" e così.........

“C’era una volta, il primo Gruppo Promotore che dopo aver partecipato, nel mese di Settembre del 2003 a Salerno ad un laboratorio di Comico-terapia, costituì nel Gennaio del 2004 in Campania l’associazione Ridere Per Vivere Campania onlus.

Ma non vi preoccupate, continuano ad esserci…., certo il nostro percorso è stato difficile, irto di ostacoli e false credenze, ma la locomotiva continua a sbuffare e fischia sull’ultimo tratto in salita….Uacc Uaaaa, Uacc Uaaaa…. e, così il 24 Maggio del 2008, la maggioranza dei soci dell’Associazione Ridere per Vivere Campania attraverso un’assemblea straordinaria, ha deciso di non aderire più alla Federazione Nazionale Ridere per Vivere e “cambiarsi i connotati” in “La Compagnia del Sorriso Campania” www.compagniasorrisocampania.it ….ma non la sua destinazione…ed obiettivo Uacc Uaa: promuovere e praticare la comicoterapia in Campania.”

Già nel 2003 l’obiettivo che la neo associazione si propose fu quello di formare i primi Clown “Dottori” e Volontari del Sorriso proponendo nel frattempo, insieme alle altre associazioni, che erano nate in altre regione italiane, di costituire la federazione nazionale Ridere per Vivere www.riderepervivere.it la quale rappresentava l’unione di tutte le associazioni con lo stesso nome, ognuna con propria autonomia statutaria. Nel 2004 nacque così anche la federazione e Ridere Per Vivere Campania ne fu coofondatrice...... poi il 24 maggio 2008 la svolta: la maggioranza dei soci volontari e clown dottori di Ridere per Vivere Campania “si cambiano i connotati” e diventano così “La Compagnia del Sorriso Campania”.

Nel corso di questi cinque anni hanno svolto una continua azione di promozione e attività di “comicoterapia” in molti ospedali e non solo: nell’ospedale di Mercato San Severino; nell’Ospedale San Paolo di Napoli; nell’Ospedale G. Da Procida di Salerno, ma hanno pensato anche ad un Clown Dottore "Mierec Condotto" ..per le strade e i luoghi del disagio giovanile in genere....oltre che alle corsie degli ospedali per operare anche un’opera di prevenzione oltre che di cura delle malattie: quella più comune la trsistezza e depressione.

In questo senso hanno, portato il loro clown dottore anche nel carcere di Salerno ed in collaborazione con il Centro di Formazione Regionale della Campania “Gallotta” hanno realizzato laboratori di comicoterapia con i detenuti; inoltre hanno collaborato con l’Istituto Statale di Castelcivita (SA) e questa esperienza con gli alunni di questo istituto continuerà anche quest’anno con un progetto già definito attraverso un protocollo d’intesa con la direzione scolastica.

Con i propri Clown Dottori ha collaborato negli anni passati alla realizzazione del “Servizio di Odontostomatologia per Portatori di Handicap non Collaboranti” (totalmente convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale), che garantisce cure in day surgery in anestesia generale nel Presidio Ospedaliero "G. Iannelli" Cetraro (CS) ASL 1 PAOLA. L’attività è coordinata dal Dott. Eugenio Raimondi http://www.siohcalabria.it/home_page.htm . In questo caso i Clown Dottori accompagnavano i pazienti in sala operatoria. I Clown Dottori della Campania sperano che questa esperienza presto possa essere portata anche in qualche struttura sanitaria pubblica della Campania.

L’immaginifica Presidentessa dell’associazione Clown Dott.ssa Muffin al secolo D.ssa Anna Fiorillo (sociologa) è estremamente soddisfatta e ci racconta un’altra parte del loro viaggio:

“…per quattro anni consecutivi i Clown Dottori della nostra associazione campana hanno inoltre partecipato con un propri stend: alla “Fiera Enologica del Vino” di Taurasi (AV) http://www.prolocotaurasi.it/ collaborando ad una campagna di informazione “NO DRUNK: non farti guidare dall’alcol!” sui danni prodotti dall’alcool ma anche ponendo in evidenza i benefici di un consumo moderato di un bicchiere di vino a tavola. La campagna d’informazione è stata promossa dagli organizzatori dell’evento: la Pro-Loco di Taurasi (AV) insieme alle Istituzioni Sanitarie e Polizia Stradale; alla Fiera dell’Hobby Show di Napoli allietando non solo i visitatori ma trasformando il contesto in un momento ludico oltre che espositivo ( qui si conobbero per la prima volta Nanosecondo e Tegolina http://www.girodivite.it/La-fiaba-di-Nanosecondo-e-Tegolina.html l’anima persa del nostro clown si stava ritrovando; il nostro viaggio da qui è ripreso sotto un buon auspicio.

Castellarte www.castellarte.org quest’anno, come già accennto, ha dedicato il tema della manifestazione alla comicoterapia. La cosa a cui teniamo di più è allestire “Ambulatori di Coccole” in giro per la Campania. In proposito ho un ricordo particola dell’esperienza “ambulatoriale” realizzata a Cairano un paesino dell’Irpinia di 250 anime in collaborazione con la Comunità Provvisoria http://comunitaprovvisoria.wordpress.com/2007/11/13/cairano-foto-2/ . Cairano l’isola che non c’è uno dei paesi dove da tempo sventola "bandiera bianca".

Vorremmo così alleviare e prevenire tutte le tristezze e la peggiore di tutte è la "solitudine".

Ecco così ci piace promuoverci e sostenere gli scopi sociali della nostra associazione in Campania che sono portare (fondalmente) la “comicoterapia” negli ospedali di tutta la Campania e non solo ma anche in tutti i luoghi del disagio sociale.

Anche per questo, come associazione abbiamo aderito al movimento internazionale “ABBRACCI LIBERI” http://www.abbracciliberi.it/ ”.

“Signori in Valigia…..!!”

Questo potrebbe essere il motto della (ri-nata) associazione di Clown Dottori della Campania. Un viaggio che oltre in treno qualcuno di loro fa anche con altri mezzi strani come nel caso di Nanosecondo con una immaginifica “MOTO DEL TEMPO" e qui anche un altro motto non guasta: “finch’è c’è piega c’è speranza”.

I Volontari Clown Dottori de “La Compagnia del Sorriso Campania” sono coscienti, come Jean Léon Jaurès, che: « Non si insegna quello che si vuole; dirò addirittura che non si insegna quello che si sa o quello che si crede di sapere: si insegna e si può insegnare solo quello che si è. »

Per questi motivi il percorso creativo che ci propongono attraverso i laboratori (in progress) “…alla ricerca del (Tuo) Clown perduto” (il Tuo bambino interiore) parte sostanzialmente dall’esperienza personale di ogni socio e volontario clown fatta in questi cinque anni di attività sul campo e frutto di studi “forsennati” e “ritorni in (s)formazione” ...a loro piace dire che: "... sTuDiAMo solo per diventare più sTUuPIdiiii! ...o meglio più sTuuPiTiiiii! .

Tutta l’attività è senza fini di lucro.

In questo senso molte saranno le sorprese “in-(s)formative” per il prossimo anno (2009) che ci riserba “La Compagnia del Sorriso Campania” . Importantissime collaborazioni si prospettano all’orizzonte ma per il momento non ci vogliono anticipare nulla.

Formatori esperitissimi guideranno nel viaggio tantissimi altri nuovi volontari clown dottori e, perchè no! ... tutti quelli che ci vorranno provare.

Tutte le persone interessate si potranno mantenere aggiornati attraverso il magnifico sito web che l’associazione ha realizzato ed è in continuo aggiornamento www.compagniasorrisocampania.it .

Entrare in corsia vestiti da Clown Dottori e portare un sorriso a chi soffre, adulto o bambino che sia, non è certamente da tutti, ma tutti certamente possono provare semplicemente “mettendosi in gioco”: e, perché no!

Il Clown Dottore non fa spettacoli, egli interviene a coppia ed attraverso il binomino “clown augusto e clown bianco” (il caos e la regola) costruisce un rapporto, un’empatia, una relazione d’aiuto (uno ad uno), con ogni singolo bambino e/o persona ammalata o che assiste ......pensiamo alle mamme o i papà che assistono i loro figli...., rivolgendosi, in questi casi, così particolari e difficili, alla “parte sana” della persona ammalata.

Solo attraverso questo “canale di comunicazione”, questo “star bene: adesso, qui, insieme” trasformerà lo stato dell’altro ed anche la comunità in cui agisce, (ri)costruendo armonia.

Il Clown Dottore diventa così “alchimista”. Egli usa la sue “magie gentili” per “trasformare” il piombo in oro, la malattia in salute. Egli svela il mistero che il cambiamento non avviene nella materia (mondo esterno) ma nelle emozioni e nello spirito (tecnologia interiore). E, così, attraverso il “caos” egli “trasforma” il “carbone in diamante”.

Tutto sta nel “calderone”, non serve rifiutare o correggere ciò che è negativo. La “malattia” fa parte di un processo di apprendimento e di guarigione del nostro corpo. Il Clown Dottore con la sua azione ed attraverso il “caos” cerca di ricostruire “la piena coscienza e armonia” trasformando, attraverso il “ridere”, le reazioni negative in positive.

L’immaginifica Presidentessa Dottofessa Clown Muffin (al secolo Anna Fiorillo) ci dice che:

“La nostra missione è sempre stata quella di costruire “armonia”. Se ci chiedete per cosa lavoriamo, vi risponderemo che stiamo cercando di allargare la sfera dello “amore gratuito” (senza verità nascoste), contaminando l’arte e la scienza medica. Se ci chiedete cosa contrastiamo, vi risponderemo: la paura o meglio la percezione che abbiamo di essa in rapporto alle nostre credenze, i suoi corollari (violenza, odio, invidia, gelosia, avidità, menzogna, malattia). Se poi ci chiedete con quali mezzi intendiamo condurre la nostra missione, vi risponderemo: con l’esercizio delle emozioni positive, tra le quali il sorriso (il ridere) è una delle più potenti. Se ci chiedete dove operiamo vi risponderemo: ovunque ed in particolare nei luoghi in cui si soffre. Se ci chiedete cosa è veramente importante per noi vi risponderemo: il servizio; l’umiltà; l’ascolto, quello vero, quello che ci può rendere liberi dalle false credenze; la qualità; la ricerca. Il sapere senza potere.

Se ci chiedete chi ci ha ispirato vi risponderemo: la vita di Gesù, la vita di San Francesco d’Assisi, la vita di Ghandi; Michel Focault, Jiddu Krishnamurti, Donald Winnicot, Franco Basaglia, Ernest Rossi, Eric Berne, Francesco Bottaccioli, Giulio Alfredo Maccacaro, Michail Bacthin, Bruce Lipton, Julius Rosemberg, Manitonquant, Fritjof Capra, Dario Fo, William Willeford, Carl Roger, (solo per citarne alcuni)."

Dottoressa Muffin ma, cos’è la Comicoterapia?

“Pach Adams (medico-clown) ha reso famoso il Clown Dottore attraverso l’omonimo film interpretato da Robbin Williams (1998) che parlava della sua esperienza come medico clown già dagli anni dell’università (1970), ma anche prima di lui Michael Christensen, attualmente Direttore Artistico del Big Apple Circus di New York, lui Clown di Strada e da Circo è stato il fondatore della prima Unit Clown Care nel 1986 ed ancora oggi con i suoi 90 Clown Dottori copre progetti in molti ospedali della Città di New York e degli Stati Uniti d’America. Ad Aprile del 2007, ad un convegno di Clown Dottori a San Remo, abbiamo avuto il piacere di incontrare Michael che ci ha detto: “Il bambino in ospedale non ha controllo di niente in questo caso noi capovolgiamo la realtà che lui vive, chiedendo sempre a lui il permesso di entrare. Pach Adams si arrabbia quando io gli dico che sono un Clown Dottore come Lui, ma alla fine Lui lavora come Clown Dottore fuori dal sistema io lavoro nel sistema.”

Nella sostanza la gelotologia: più comunemente nota come comicoterapia, è la disciplina che studia la relazione tra il fenomeno del ridere e la salute e ricercatori di tutto il mondo: medici, biologi, psicologi, antropologi, fisici, scienziati dei diversi campi, indicano il Clown “Dottore” come figura con valenza realmente terapeutica.

“La medicina non è divertente, ma c’è molta medicina nel divertimento” (L. e M. Cowen)

Il Clown Dottore unifica in se i due elementi a base della medicina “l’arte e la scienza” recuperando nella sua azione, la parte sana della persona ammalata e, trascinando con se la parte malata, aiuta a ricreare l’ armonia (omeostasi) che si è rotta concorrendo alla genesi della malattia.

Il Clown Dottore se non riesce a guarire, riesce a fare piccole magie gentili, e certamente aiuta a guarire. Diversi studi, condotti in tutto il mondo e da diversi ricercatori delle varie discipline mediche (neuroscienza) e scientifiche, ci riportano come lo stesso atto della risata sia in grado, di per sé, di attivare il sistema immunitario e non solo, e con esso garantire una migliore funzionalità di tutto l’organismo, ed oggi possiamo anche affermare a differenza di pochi anni fa che il destino degli uomini non è in mano ai geni.

Inoltre per esperienza diretta posso dire che nell’ambito di una comunità, come ad esempio un ospedale o un servizio socio sanitario territoriale, ma in qualsiasi altro luogo del disagio sociale, l’approccio del Clown Dottore, incide profondamente sulle aspettative, sulle motivazioni e sui vissuti (credenze) sia del personale sanitario che dei degenti/utenti, ed è così in grado di migliorare l’efficienza complessiva della struttura e, soprattutto, umanizzare la comunità dove opera.”

Dottoressa Muffin ma in fin dei conti chi è il Clown Dottore ?

“In questo caso non mi sforzo le meningi se no mi viene un’attacco di voglia di andare in gi...ta ...uaaa.... vi cito Dimitri, uno dei più famosi clown al mondo, che ci ha donato una delle più bella testimonianza ed immagine del clown, egli diceva che: “Il Clown (Dottore aggiungo io) è poesia fatta persona! http://www.voce-evangelica.ch/index.cfm?->http://www.voce-evangelica.ch/index.cfm?method=articoli.main&id=7197->http://www.voce-evangelica.ch/index.cfm? ......

......e, poi vi svelo un segretissimo me l’ha svelato il Prof. Clown Sproloquio “come Clown Dottori bisogna ridere di se stessi, dei nostri difetti, perché solo così, possiamo divertirci un mondo!”.

E, poi.... in un mondo dove l’uomo ha perso l’uomo ci piace salutarvi ed invitarvi a praticare ABBRACCI LIBERI

http://www.abbracciliberi.it è gratis , fà bene alla salute e non ci sono controindicazioni di sorta uaaaaaa!

P.S. Per tenervi aggiornati/e info: www.compagniasorrisocampania.it


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -