Sei all'interno di >> :.: Dossier | Archivio dossier | Bernardo Provenzano |

Grasso: "Era certamente operativo" (La Sicilia)

Le dichiarazioni di Piero Grasso, del procuratore aggiunto Giuseppe Pignatone e dei Pm della Dda Michele Prestipino e Marzia Sabella. Fonte: La Sicilia
di Redazione - martedì 11 aprile 2006 - 3642 letture

ROMA - Gli inquirenti sono certi che Bernardo Provenzano fosse tuttora "operativo sotto il profilo della struttura dell’ organizzazione" mafiosa Cosa Nostra. E’ il procuratore nazionale antimafia a Piero Grasso ad assicurarlo in un’intervista a Repubblica Radio.

"La cattura di Bernardo Provenzano è lo straordinario risultato dell’impegno profuso in silenzio, con pazienza, determinazione e impareggiabile professionalità, dagli uomini delle forze dell’ordine, cui va anche il nostro personale ringraziamento". Così commentano l’arresto il procuratore aggiunto Giuseppe Pignatone e i Pm della Dda Michele Prestipino e Marzia Sabella, che hanno coordinato le operazioni per la cattura del boss.

"L’arresto del boss - affermano i tre magistrati - da parte del servizio centrale operativo della polizia di stato e della squadra mobile di Palermo costituisce un successo di eccezionale importanza perchè viene assicurato alla giustizia l’attuale capo di Cosa nostra, già condannato per le stragi piì efferate e pone fine ad una latitanza durata fin troppo a lungo. Questa operazione è il frutto di un progetto investigativo che la Procura di Palermo è riuscita a concludere dopo anni di lavoro e che ha consentito, nel tempo, di colpire le reti di protezione del latitante e insieme giungere all’ arresto ed alla condanna di numerosissimi capi e gregari, che garantivano la sua supremazia nell’organizzazione mafiosa".

11/04/2006


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -