Girodivite presenta: happening dalle città invisibili

Il nostro giornale organizza un happening artistico a Catania; il 7 e 8 novembre, sul palco per Girodivite si alterneranno band del calibro di Ottavo Cerkio, Tapso II, Hoovers, Theramin, Diane and the shell, ma non solo. In programma anche un expo fotografica, videoistallazioni, cortometraggi, djset targato rewind, painting, reading... Se dobbiamo organizzare qualcosa, la facciamo bene...
di Tano Rizza - venerdì 3 novembre 2006 - 8389 letture

Sei band, undici fotografi, due pittori, due scultrici, un attore, due dj e un numero imprecisato di videomaker. Questi sono i numeri dell’happening dalle città invisibili, la due giorni che Girodivite ha organizzato a Catania. Il 7 e l’8 novembre, al centro sociale Auro, protagonista sarà l’arte a trecentosessanta gradi, che si tradurrà in 8 ore di concerti, 110 fotografie, decine di tele e proiezioni video. Reading e djset completeranno la programmazione. Questo è il nostro primo evento. L’idea di fare una festa girava nelle teste dei nostri redattori da un bel po’ di tempo, ma questa volta l’idea è uscita fuori dalla redazione e si è passati alla fase operativa e organizzativa. Al nostro appello hanno risposto positivamente quelle band che da anni seguiamo nelle nostre pagine, e che da anni animano lo scenario live catanese, hanno quindi dato il loro ok definitivo: Ottavo Cerkio, Tapso II, Hoovers, Theramin, Diane and the shell, Barbagallo F., una programmazione live che spazia dalle sonorità più tipicamente indie-rock, a quelle che si muovono nell’universo rock n’ roll più puro, fino ad arrivare al rock italiano, e alla sperimatazione più pura e sporistica.

Ma anche il djset è stato pensato per mettere d’accordo tutte le orecchie, alla consolle dell’happening saranno protagoniste le macchinette della Rewind Crew, che dopo aver organizzato la prima street parade in territorio catanese ha girato in lungo e in largo la Sicilia per proporre i loro set a base di tekno, drum n bass, raggae, e minimal.

Ma non ci siamo voluti fermare alla musica; l’happening è stato pensato e organizzato per accogliere tutte quelle realtà che altrimenti non avrebbero il giusto spazio per esprimere le loro creazioni. Open space allora per la Expo, che vedrà protagonista gli scatti fotografici di Maria Vittoria Trovato, Valeria Giardina, Corrado Vasquez, Daniela Bramanti, Carmelo Cannizzaro, Marco Garofalo, Tano Rizza, Antonio Rigano, Josè Gullotta e Salvatore Scandurra. Fotografi dalle esperienze e dai soggetti più differenti, che animeranno la collettiva artistica all’interno della galleria del csa Auro. Luogo che accoglierà anche i quadri di Stefania Mangano, Marco Garofalo, Valeria Cafeo ,Massimiliano Sorrenti.

Tutte e due le serate saranno aperte, alle 20, dalle proiezioni video. Anche qui, generi e temi si fondono e danno vita ad un eterogeno spazio semiotico dove troveranno collocazione cortometraggi, videoart, videoclip, videoracconti e interviste.

L’evento si delinea interessante. Vi lasciamo alla lettura del programma finale, ma non è detto che in questi giorni non arrivino altri artisti..


Girodivite presenta

Happening dalle città invisibili

“U kani muzzica sempri u strazzatu”

7 e 8 Novembre dalle ore 20 in poi, Csa Auro, Via Santa Maria del Rosario 24, Catania

Martedì 7 Novembre

Band: Ottavo Cerkio- Tapso II- Hoovers

Djset: Rewind

Mercoledì 8 Novembre

Band: Barbagallo F.- Theramin- Diane and the shell

Djset: Rewind

Tutti i giorni

Expo fotografica: Maria Vittoria Trovato, Valeria Giardina, Corrado Vasquez, Daniela Bramanti, Carmelo Cannizzaro, Marco Garofalo, Tano Rizza, Antonio Rigano Josè Gullotta, Salvatore Scandurra, laboratoriocreativo.org

Painting: laboratoriocreativo.org, Stefania Mangano, Marco Garofalo,Valeria Cafeo, Massimiliano Sorrenti

Reading: Marco Pisano e Shirin Demma

Installazioni video: Angelo Bramanti

E inoltre: proiezioni video, cortometraggi, videoart, videoclip, videoracconti


7 Novembre: Ottavocerkio- Tapso II- Hoovers

8 Novembre: Barbagallo F.- Theramin- Diane and the shell

Biografie band

Tapso II, il progetto Tapso II ingloba tra i suoi componenti Giovanni Fiderio (violino e tastiere di Mashroom, Jerica’s) e Stefano Garaffa Botta (chitarra dei Jerica’s e dei Theramin). Tapso II è un progetto nuovo votato alla sperimentazione sonora e alle melodie ricercate


Hooveers 147% Disperate rock n’rol

Tre chitarre, una batteria... Qualcuno una volta scrisse che la radice ultima del rock non è altro che il blues, malato, violento, irresistibilmente sensuale. Gli hoovers non sono altro che questo, rock n’ roll portato alle estreme conseguenze della sopportazione acustica: sonorità a volte graffianti, a volte calde ed incalzanti ma mai sterili nella trasmissione di sensazioni quanto mai ambigue; essenziali nella composizione,ma mai banali, gli hoovers esplorano i confini di un genere a metà tra il garage più violento ed il rock n’ roll più frivolo,trascinando qualsiasi esigente ascoltatore in un viaggio a bordo di un vecchio ford transit, tra testate valvolari e batterie anni ’60, alla ricerca del puro e semplice piacere della musica… …it’s not only rock n’ roll!!


Theramin

Trio precoce di giovani talenti, i Theramin, basso-chitarra/voce-batteria, hanno già provocato stupore e interesse, affiancando in apertura gruppi di grosso calibro quali DON CABALLERO e JUNE OF 44 nei loro tour italiani. La loro atipicità musico-strutturale condensa perfettamente il disagio giovanile che urla contro una società protesa sempre più verso un materialismo sterile che opprime la creatività per annientare ogni espressione artistica. I Theramin sono stati dichiarati gruppo rivelazione dell’anno ’99,su un articolo pubblicato da "IL MANIFESTO"; ritmi spezzati, armonie ibride e giochi di malinconiche melodie rappresentano la musica del trio catanese, che racconta storie di illusioni e speranze di una gioventù ancora in grado di inventare alchimie ed esaltare lo spirito di ogni essere umano. Stefano Garaffa Botta, chitarra/voce dei Theramin, milita nei Jerica’s, altra importante band targata Indigena; - Michael Hermann,Basso, ha partecipato all’ultimo disco di un altra band catanese, "Pornography" e si aggira tra i sobborghi della città nascosta; - Sacha Tilotta figura già come pianista nel disco solista di Sean Meadows (chitarra dei June of 44,Sonora Pine...) Stefano, Michael e Sacha, (insieme ad altri musicisti catanesi) sono stati scelti da David Grubbs (Gastr del sol, Red Crayola,Squirrel Bait, Bastro) per il già realizzato laboratorio musicale denominato "Catania Whistling Dixie Band", il cui contenuto sarà documentato da un disco di prossima uscita con un’etichetta americana. Materia musicale di rara bellezza contemporanea nello sforzo di far convivere ed evolvere stili diversi per il trionfo di un ideale di pace e solidarietà. Il concerto dei Theramin non chiede nulla: dà il massimo in un racconto musicale che cattura naturalmente la fantasia e l’attenzione dei presenti.


Diane and the shell

Quattro ragazzi del Sud Italia che amano gli ampli a volumi esagerati, le ritmiche squadrate e le geometrie profanate negli intrecci strumentali dei loro arrangiamenti ; 30. 000 Feet Tarantella è il nuovo disco di Diane and the Shell; una fatica intrisa di ironia, allegria e comune passione. Diane and the Shell, un suono diretto, potente e chiaro, seppur ricco di allegoriche metafore. 30. 000 Feet Tarantella (Australian Cattle God Rec. - 2006), è stato registrato e mixato da Sacha Tilotta con la produzione artistica di Agostino Tilotta, in una settimana di esilarante e divertente delirio. Attualmente in tour negli Stati Uniti.


Ottavo cerkio

La voglia di esprimersi, di comunicare le proprie emozioni, portano cinque ragazzi siracusani a fondersi nel progetto “ Ottavo cerkio “ una band rock che alterna momenti caldi e sensuali per poi sfociare nel rock più duro e urlato, figlio della strada. I testi, in italiano, riversano nel loro suono, le angosce, le emozioni e il disagio esistenziale che il mondo e la società odierna costringono a vivere. Non dimenticando la grande passione per il blues che compare come sfumature nei brani, e a volte dando vita a veri e propri brani blues. A giorni uscira il primo cd interamente auto-prodotto dalla band.


(Tutti i giorni)

Djset

Rewind Crew: propongono set veloci, ma anche eterogenei. Dalle loro borse tirano fuori sonorità tekno, drum n’bass, e raggae. Sono stati protagonisti, e organizzatori, della prima street parade antiproibizionista di Catania. Presenti alla manifestazione “Fuori corso” organizzata dalla facoltà di lettere e filosofia di Catania, e a diverse feste in giro per la Sicilia.


Expo Fotografica

Maria Vittoria Trovato, foto scattate durante i concerti di tutte le band catanesi, nel suo portfolio anche i live di Tree second kiss, e altre importanti band nazionali.


Daniela Bramanti, i suoi scatti immortalano i passaggi più interessanti di free party raccolti in giro per la Sicilia. Volti, espressioni, casse e macchinette elettroniche sono i suoi soggetti preferiti.


Tano Rizza, istantanee dai non luoghi. Fabbriche dimesse e polvere, abbandoni e vita. Luoghi che un tempo furono attivi e pulsanti di vita, e che adesso sono stati lasciati al tempo, ritornano dal passato nei suoi scatti


Carmelo Cannizzaro: dalle serie fotografiche “Petrolio”, “People” e “Black sea”


Marco Garofalo:dalle serie fotografiche: “Balla ballerina”, “World trade center” , “Fuma” , “Portraits” , “Vojer"


Josè Gullotta: serie “Studi”


Scandurra Salvatore: dalla serie “Fotografica”


E inoltre, foto di: Valeria Giardina, Corrado Vasquez, laboratoriocreativo.org, Carmelo Cannizzaro, Antonio Rigano, Josè Gullotta


Painting

Valeria Cafeo: “Andrea Pazienza Tribute”, “Frog”, “Nude”. Marco Garofalo: dalla serie “stop drugs make love.

Ma anche: Stefania Mangano, Massimiliano Sorrenti, e laboratoriocreativo.org


Installazioni video

Angelo Bramanti (acidolatte), nato a Siracusa nel 1983, diplomato presso la scuola europea di design di Roma ha già dato alla luce tre corti: Schermi, Antrip, Dublepinotek. Ha curato il video “l’erba del vicino” della CtLab. Ha vinto il primo premio della sezione sperimentale della scuola europea di design, con il video "File not be found. Nel 2006 ha vinto la competizione FLUX.


Reading

Marco Pisano, reading sulla libertà di stampa del giovane attore siracusano, accompagnato dalla chitarra di Shirin Demma


Proiezioni video

Presentazione della video-racconto di Giovanni Fiderio “Thapsos”, girato nell’instimo preistorico che si trova dalle parti di Priolo, incastonato tra il mare e le industrie del petrolchimico Proiezione del video “Angelica” del gruppo siracusano Fiaba

Intervista ad Antonio Rezza realizzata da Marco Garofalo e Alexandra Ieni; Vinicio Capossela a Scicli ,Video realizzato da Alexandra Ieni e Marco Garofalo; “Villa Paradiso” di Garofalo-Ieni (millimetraggio); “le Mojo” di Josè Gullotta (videoart); “Sicilia Bedda” di Josè Gullotta (cortometraggio); “pomodorino in love” di Josè Gullotta; “di prima scelta” di Salvatore Scandurra (cortometraggio); “Nuvolas” di Salvatore Scandurra (video art); “inside the tunnel” clip musicale di sky in land,realizzato da Salvatore Scandurra; “the duck and the death” di Salvatore Scandurra (millimetraggio).

E inoltre: cortometraggi, videoart, videoclip, videoracconti


Risorse e info online:

Theramin http://www.indigenabooking.com/band/theramin/

Hoovers http://www.myspace.com/hoovers147rocknroll

Diane and the Shelll http://www.dianeandtheshell.net/

Laboratorio creativo http://www.laboratoriocreativo.org/

Angelo Bramanti http://acidolatte.blogspot.com/ http://www.acidolatte.it/

Daniela Bramanti http://puparock.blogspot.com/

Tano Rizza http://tappetivisivi.blogspot.com/

Barbagallo F. www.myspace.com/barbagallo



Rispondere all'articolo - Ci sono 4 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Girodivite presenta: happening dalle città invisibili
30 ottobre 2006, di : koki

ciao! sono Monica Dresda in arte Koky faccio il 4° anno dell’accademia di belle arti di sr, il mio lavoro tende principalmente sui video e le performance... ho letto l’artikolo "happening delle città invisibili" vorrei maggiori info per parteciparvi!

a presto

Girodivite presenta: happening dalle città invisibili
10 novembre 2006

grazie a giro di vite grazie a tano rizza e a tutti coloro che hanno preso parte al festival(perche’ di questo si tratta) grazie a tutte le bands che sono state impeccabili. grazie a tutti gli artisti che hanno esposto le loro stupende opere. sono stati dei giorni durissimi... ...ma ne e’ valsa la pena. grazie. Sacha Tilotta.
    Girodivite presenta: happening dalle città invisibili
    12 novembre 2006, di : Mauro |||||| Sito Web: h

    Grazie a Sacha e a GiroDiVite per averci fornito l’impagabile opportunità di esibirci di fronte a un pubblico abbastanza ampio e a qualche addetto ai lavori, con l’augurio che a Catania possano proliferare sempre più iniziative come questa :)

    Mauro (batterista del progetto Black Swan)

Girodivite presenta: happening dalle città invisibili
15 novembre 2006

...e kuindi kuesti 6200 watt vi hanno soddisfatto???? a noi si!!!! to be kontinued..... GRAAAAAAAZIEEEEE!!!!!!!!!!!! NoNzO&SoGgiU
    Girodivite presenta: happening dalle città invisibili
    15 novembre 2006, di : Tano Rizza

    a certo che ci hanno soddisfatti. Durante i concerti e djset era facile vedere come, per la potenza del wattaggio, i vestiti delle persone tramavano
Girodivite presenta: happening dalle città invisibili
17 novembre 2006, di : Tano Rizza

Tutte le gallerie fotografiche: http://www.girodivite.it/-GiroEvento-2006-U-kani-muzzika-.html