Sei all'interno di >> :.: Girodivite Network | Cartamenù | GiroMotoSicilia |

GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte, attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi

“Energia Mediterranea” ,“Piramide 38° parallelo” e “Monumento per un Poeta Morto, La Finestra sul Mare”. 320 Km A/R, 1855 mt s.l.m. altezza raggiunta, strade ottime con tantissime curve e tornanti, una domenica da ricordare per i posti che abbiamo scoperto, attraversato e per la giornata estiva di questo 18 febbraio 2024.

di Giuseppe Castiglia - lunedì 19 febbraio 2024 - 1357 letture

JPEG - 170.2 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte, attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi , 320Km A-R

Dopo aver fatto il pieno alla moto con la benzina che oramai sfiora i due euro siamo partiti da Lentini alle 09:00, imboccata l’autostrada Siracusa Catania siamo usciti a Misterbianco, per proseguire verso Paternò. Durante il tragitto di andata abbiamo toccato : Misterbianco, Paternò, Regalbuto, Agira, Nicosia, Mistretta, Motta D’Affermo.

Dopo Agira e Nicosia abbiamo iniziato a salire di quota attraversando il massiccio del Campanito, caratterizzato da guglie suggestive, la più alta è la cima Sambughetti (1559 m slm). Il massiccio del Campanito rappresenta il proseguimento della catena appenninica sicula dei Nebrodi.

Passata la cittadina di Nicosia, (Il nome Nicosia deriva dal greco Nicosia che significa "la vittoriosa" e tale appellativo venne dato al paese dai Bizantini come forma di augurio), siamo arrivati a Mistretta, (il comune fa parte della città metropolitana di Messina. Si trova nel territorio del Parco dei Nebrodi a 950 mt s.l.m.) una breve pausa nella piccola piazza cittadina e abbiamo proseguito per Motta D’Affermo (Fa parte del Consorzio intercomunale Valle dell’Halaesa, insieme ai comuni di Pettineo, Tusa e Castel di Lucio e Mistretta e con il Comune di Tusa dell’Unione dei Comuni "Costa Alesina" in provincia di Messina a 660 mt s.l.m.).

A Motta d’Affermo la prima tappa del Museo Fiumara D’arte, l’opera “Energia Mediterranea” (fù realizzata nel 1990 dall’artista Antonio di Palma. L’opera è composta da linee essenziali, un’onda blu che appare come un guizzo immerso nella natura selvaggia. La scultura si rapporta allo spazio in modo orizzontale e sinuoso, mantenendo uno stretto contatto e rapporto con la natura circostante. Si trova in territorio del comune di Motta d’Affermo. Così la descrive la fondazione Fiumara d’Arte di Antonio Presti ).

Da motta D’Affermo abbiamo proseguito per la “Piramide 38° Parallelo “ (L’opera in acciaio di Mauro Staccioli del 2010, situata in contrada Belvedere, si affaccia sul mar tirreno il luogo di ubicazione coincide col trentottesimo parallelo. “L’opera è una piramide cava realizzata in acciaio corten, parzialmente inserita nel terreno roccioso, presenta una fessura lungo lo spigolo occidentale che rende ancora più preciso il suo collocarsi nella specificità del luogo e nello spazio cosmico. Come un faro introverso, testimone consapevole del ciclico e irreversibile scorrere del tempo, cattura la luce solare attraverso la fessura, registrando nel proprio ventre geometrico i riverberi luminosi dallo zenit al tramonto” [I. Elmo 2008].

Dalla Piramide siamo scesi al livello del Mare attraversando bellissimi uliveti e macchia mediterranea, una strada a strapiombo sul mare sino alla SS 113.

Attraverso la Strada Statale 113 direzione Messina abbiamo raggiunto il Lungomare Colonna, dove abbiamo visitato un’altra Opera della Fiumara d’arte, “Monumento per un Poeta Morto, La Finestra sul Mare” , un’opera di Tano Festa il cui titolo originale è “Monumento per un poeta morto”.

Il monumento si trova in una frazione del comune di Reitano che prende il nome di Villa Margi. L’opera in cemento è un inno ai temi che hanno contraddistinto nel tempo il lavoro dell’artista, in particolare il colore azzurro quello dell’’infanzia. Il monumento Tano Festa lo ha dedicato al fratello poeta.

La cornice blu con le nuvolette bianche è alta 18 metri, e rappresenta il colore dell’animo, l’azzurro, e si affaccia sul mare, per l’artista... verso l’infinito.

Dal Lungomare Colonna ci siamo diretti a Santo Stefano di Camastra, il paese famoso per le sue ceramiche. Dopo una breve pausa a Santo Stefano di Camastra con arancini pizza e birra e dopo aver acquistato qualche preziosa ceramica come ricordo, abbiamo iniziato il nostro rientro.

Ripreso la SS 113, passato Marina di Caronia fino alla frazione di Acquedolci, abbiamo iniziato a salire attraverso i Monti Nebrodi, puntando su San Fratello (in provincia di Messina, 650 mt s.l.m., famoso per l’allevamento del cavallo Sanfratellano).

Lasciato San Fratello ci siamo inerpicati attraverso il parco dei Nebrodi fino a Cesarò. Cesarò si trova nel tratto più suggestivo della dorsale dei Nebrodi, comprendente la vetta più alta della catena, Monte Soro a 1150 mt s.l.m, e i laghi Biviere e Maullazzo. L’origine del nome di Cesarò è incerta, ma la maggior parte dei filologi spiega la sua etimologia con la parola araba "kaer", cioè "luogo fortificato", che sarebbe poi evoluta in Kasr, Kasròn e quindi in Cesarò.

Passato Cesarò iniziamo la discesa verso Bronte (famosa per il “Pistacchio di Bronte”, soprannominato l’oro verde di Bronte). Il nostro rientro continua per Santa Maria di Licodia, Misterbianco per poi concludersi alle 18:30 alla nostra base di partenza, Lentini.

JPEG - 67 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (2)
JPEG - 92 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (3)
JPEG - 81.7 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (4)
JPEG - 73.7 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (5)
JPEG - 139.1 Kb
salute-tecnologia-aspect-ratio
JPEG - 107.4 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (7)
JPEG - 83.9 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (8)
JPEG - 75.4 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (9)
JPEG - 160.2 Kb
LOCANDINA Asian Festival
JPEG - 108.7 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (11)
JPEG - 97 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (12)
JPEG - 85.7 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (13)
JPEG - 89.1 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (14)
JPEG - 73.4 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (15)
JPEG - 65.1 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (16)
JPEG - 80.2 Kb
Gloria Bova cover libro
JPEG - 108.6 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (18)
JPEG - 82.2 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (19)
JPEG - 114.9 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (20)
JPEG - 161 Kb
L´edificio che ospita il liceo Gorgia
JPEG - 90.2 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (22)
JPEG - 87.8 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (23)
JPEG - 107.7 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (24)
JPEG - 151.7 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (26)
JPEG - 78.4 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (27)
JPEG - 173.8 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (28)
JPEG - 161.3 Kb
donne
JPEG - 94.2 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (30)
JPEG - 106.5 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (31)
JPEG - 98.3 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (32)
JPEG - 90.7 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (33)
JPEG - 76.8 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (34)
JPEG - 88.1 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (35)
JPEG - 88.6 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (36)
JPEG - 101.4 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (37)
JPEG - 173.5 Kb
GiroMotoSicilia – Da Lentini al museo all’aperto del Parco La Fiumara D’Arte attraverso il Massiccio del Campanito e i Nebrodi (38)

Qui il dossier Fiumara d’arte

Nasce nel 1982 con l’Atelier sul Mare, l’iniziativa di Antonio Presti a Tusa (in Sicilia). Singole stanze dell’albergo di Tusa allestite dai maggiori artisti contemporanei. Parallelamente, le opere, veri e propri monumenti d’arte, donati al territorio...

https://www.girodivite.it/-Fiumara-d-arte-.html


La Fiumara d’arte è un museo all’aperto costituito da una serie di sculture, installazioni di land art e decorazioni d’interni realizzate progressivamente da artisti contemporanei internazionali a partire dal 1982 e collocate lungo gli argini del fiume Tusa nei comuni di Castel di Lucio, Mistretta, Motta d’Affermo, Pettineo, Reitano e Tusa nella città metropolitana di Messina in Sicilia.

Con dodici distinti siti distribuiti su un’area di oltre venti chilometri di lunghezza, Fiumara d’arte è considerato uno dei parchi di sculture più grandi e importanti d’Europa.

https://it.wikipedia.org/wiki/Fiumara_d%27arte


GiroMotoSicilia

Itinerari Siciliani da scoprire in moto. Paesaggi e luoghi inaspettati da scoprire con uscite in moto di poche ore.

https://www.girodivite.it/-Giromoto-in-Sicilia-.html

I tag per questo articolo: | | |

- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica