Sei all'interno di >> :.: Culture | Cinema - Visioni | Festival |

Festival del Cinema Eolie 2010

Un mare di cinema, Premio Efesto d’oro, XXVII edizione: reportage della manifestazione.

di Orazio Leotta - martedì 20 luglio 2010 - 6961 letture

Il Direttore artistico della manifestazione Giuseppe Ministeri, al suo primo mandato nell’organizzazione del Festival del Cinema delle Isole Eolie, denominato Un Mare di Cinema- Premio Efesto D’Oro, può senz’altro ritenersi soddisfatto. Sono stati ben 147 i cortometraggi pervenuti da ogni parte del mondo, e pertanto è stato arduo il compito di selezione della commissione esaminatrice coordinata da Silvia Scerrino , in quanto solo 35 potevano essere ammessi al concorso finale “Eolie in video”.

Ahmed_Boulane,_presidente_della_giuria Tutti di ottima fattura, hanno impegnato oltremodo i giurati nell’attribuzione dei premi. I componenti della Giuria Tecnica (il Presidente Ahmed Boulane, regista marocchino, la giornalista Laura Delli Laura_Delli_Colli,_componente_della_giuriaColli, Presidente del Sindacato Nazionale dei Giornalisti Italiani e Giovanna Gagliardo, giornalista e assistente alla regia) hanno votato miglior corto della kermesse “Xie Zi” di Giuseppe Marco Albano, sulle vicissitudini di un bambino cinese che gioca a pallone nei pressi di un negozio di scarpe. Quelle stesse scarpe che lui è costretto a cucire a mano (tema dello sfruttamento minorile e dell’immigrazione).

Gretchen_Becker,regista_del_corto_Finding_Grandma Ma menzioni speciali sono andate anche a “Salomè, una storia” di Raffaele Buranelli, a “Triciclo Frigo” della marocchina Kadija Zoubiri Kadija_Zoubiri,menzione_speciale_della_giuria_per_il_suo_corto, a “Il resto” di Franco Di Pietro e a “Habibi” di Davide Del Degan. Altri sono stati i premi attribuiti fra i quali quello della Giuria Popolare che è andato a “L’uomo dei sogni” di Alessandro Capitani e quello attribuito dai ragazzi del Campus Eolie 2010 che ha visto primeggiare la regista californiana Gretchen Becker col suo “Finding Grandma”.

Marco_Bellano_col_Premio_Moscato_per_il_miglior_saggio_breve Un’altra sezione della manifestazione riguardava il Premio Moscato, intitolato ad Alfonso Moscato, giornalista, docente di storia e filosofia nonché autore di diverse pubblicazioni edite dal CINIT-Cineforum Italiano, che constava di due sezioni: il miglior saggio breve e la miglior recensione. E’ stato Marco Bellano di Cavazzale (VI) ad aggiudicarsi il premio Moscato per il miglior saggio breve con “ Una musica semplice – Renzo Rossellini, Cenerentola e il Signor Bonaventura di Sergio Tofano” pubblicato dalla rivista CIEMME. Massimo_Caminiti_premia_Marco_Bellano_per_il_miglior_saggio_breve

studenti_del_Campus_in_attesa_della_lezione Miglior recensione invece è stata valutata dai responsabili del concorso quella presentata da Elisa Mandelli di Brugherio (MI) per il film “Lourdes” pubblicata sul sito Effettonotteonline. Altra iniziativa riuscita quella del Campus per gli studenti delle scuole medie superiori e universitarie. Discenti provenienti dalle università di Messina, Palermo, Cracovia (PL) e Casablanca (MAR) hanno arricchito le loro conoscenze cinefile grazie agli incontri-confronti con i vari Sebastiano Gesù (storico del cinema siciliano), Giovanna Gagliardo e Laura Delli Colli (giornaliste, nonché componenti della Giuria Tecnica), Ahmed Boulane (regista e Presidente della Giuria Tecnica), Renato Tomasino e Rino Schembri (docenti di storia del cinema), Marco Bellano (ricercatore del Dipartimento di Storia delle Arti Visive e della Musica dell’Università di Padova) e l’attore Martin Landau, premio Oscar per Edwood di Tim Burton, al quale è stato anche consegnato il Premio Efesto d’Oro alla carriera.

Nel corso della kermesse eoliana, Michele Placido ha presentato in anteprima mondiale, spezzoni per un totale di 15 minuti del suo ultimo film “Vallanzasca-Gli angeli del male” che farà parte del cartellone del Festival di Venezia, sia pur fuori concorso. Presenti due degli attori protagonisti, Kim Rossi Stuart e Francesco Scianna che al pari di Michele Placido hanno ritirato il Premio Efesto d’Oro.

Massimo_Caminiti_Presidente_del_CINIT,Orazio_Leotta_responsabile_del_Premio_Moscato_e_Marco_Bellano,_uno_dei_premiati Altri eventi quali presentazione di libri, proiezioni di film, mostre fotografiche e vernissage hanno arricchito le serate di tutte le sette isole dell’arcipelago. La serata conclusiva che si è svolta nell’anfiteatro del discobar Maracuja di Vulcano, presentata da Gaetano Maiolino, ha visto la partecipazione del Presidente della Provincia Regionale di Messina Nanni Ricevuto, del sindaco di Lipari Mariano Bruno, del Presidente del CINIT Massimo Caminiti e di Nino Saltalamacchia del Centro Studi e Ricerche di Storia e Problemi Eoliani Onlus.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -