Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Lavoro |

È strage di lavoratori: i padroni hanno le mani sporche di sangue

Manifestazione al Ministero e sciopero nazionale Lavoro Privato il 20, sciopero e presidio a Firenze il 19

di Redazione Lavoro - domenica 18 febbraio 2024 - 440 letture

Un’altra strage di lavoratori, l’ennesima, gravissima anche se non si conosce ancora il numero esatto delle vittime. Sicuramente un bilancio pesantissimo con diversi morti, feriti e dispersi sotto le macerie di un capannone in costruzione alla Esselunga di Firenze.

Esprimiamo vicinanza alle famiglie e ai colleghi: in queste ore è la prima considerazione che riusciamo a fare, che viene spontanea. Altre famiglie in lutto perché le imprese pensano solo a far soldi e se ne fregano della vita degli operai.

Ma subito dopo sale la rabbia, contro un governo che si rifiuta di affrontare il tema della sicurezza sui posti di lavoro. Ricordiamo le dichiarazioni della ministra Calderone che, a pochi giorni dal suo insediamento, sosteneva che la sicurezza sarebbe stata una priorità: ricordiamo la convocazione delle parti sociali, i grandi proclami e poi, in concreto, l’approvazione di nuove regole, come quelle sugli appalti, che abbassano ulteriormente le tutele.

JPEG - 91.8 Kb
incidente_lavoro_esselunga_via_mariti_operai_morti

Anche la recente proposta di riforma della giustizia, presentata pochi giorni fa dal governo, non affronta la necessità di introdurre una legislazione che colpisca direttamente i padroni quando si dimostrano responsabili degli omicidi sul lavoro, dimostrando la totale noncuranza di questa classe politica verso le continue stragi sul lavoro.

È lo sfruttamento il mandante degli omicidi dei lavoratori, un’organizzazione del lavoro imposta dagli industriali che si poggia sul sistema degli appalti, sul lavoro nero e sulla logica del massimo risparmio sui diritti e sulla sicurezza, sulla complicità dei governi.

L’USB invita tutte le strutture territoriali e di categoria ad attivare la mobilitazione e proclamare scioperi nei diversi settori e chiama alla mobilitazione contro il governo.

L’elenco delle mobilitazioni:

Lunedì 19 sciopero settore privato per tutta la giornata per la provincia di Firenze, presidio alla prefettura di Firenze dalle ore 10:00

Martedì 20 sciopero nazionale settore privato di 8 ore, presidio dalle ore 10:00 presidio al Ministero del Lavoro a Roma

(scioperi con l’esclusione delle aziende sottoposte alla l.146/90 o a CCNL che impongono il preavviso di 10 giorni)

Basta stragi, basta impunità: vogliamo l’introduzione del reato di omicidio sul lavoro.

Unione Sindacale di Base


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -