Come vaccinare i nostri connazionali all’estero?

di Ferdinando Leonzio - domenica 20 giugno 2021 - 1027 letture

al Ministero della Salute italiano

Mentre il Governo italiano fa ogni sforzo per vaccinare il maggior numero possibile di persone, c´é una categoria di connazionali che sembra da tutti dimenticata, di cui il sottoscritto (82 anni e varie patologie) fa parte. Si tratta di coloro che si trovano "provvisoriamente" nel territorio di un altro Stato (nel mio caso la Slovacchia) e non sono vaccinati perché non hanno l´assicurazione sanitaria di quello Stato, né possono tornare SUBITO in Italia per i motivi piú vari. Nel caso mio per motivi di salute che non mi consentono di affrontare il viaggio ed anche perché mi sarebbe difficile economicamente affrontare le spese di un affitto.

Il problema sarebbe facilmente superabile se ogni ambasciata assumesse un medico (anche locale) per alcune ore la settimana per vaccinare, nei suoi locali, i connazionali che non lo sono stati.

Se nulla sarà fatto uno nelle mie condizioni é esposto giornalmente al contagio, con conseguenze che potrebbero essere le piú gravi.

Spero in un vostro cortese riscontro.

Cordialmente. Prof. Ferdinando Leonzio


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -