Sei all'interno di >> Flash |

Cangemi (PCI): In Sicilia si torna nelle aule in una condizione drammatica

di Redazione - mercoledì 12 gennaio 2022 - 1036 letture

Il rientro nelle aule, deciso dalla Regione Sicilia, avviene in una condizione molto preoccupante. Preoccupante per l’onda di contagi che sta mettendo a dura prova il debole sistema sanitario regionale, preoccupante per la situazione delle scuole, che attendono invano, ormai da oltre due, anni misure di sicurezza reali - ha dichiarato Luca Cangemi, responsabile nazionale Scuola del PCI.

Le inadempienze del ministero, della regione e di molti enti locali sono infatti clamorose: non si è potuto procedere allo sdoppiamento delle classi (misura essenziale) per carenza di organici e strutture e quindi parlare di distanziamento è solo una beffa. Anche sui trasporti non vi sono state misure e investimenti capaci di migliorare sensibilmente la situazione. Nulla soprattutto è stato fatto per rendere più efficace il rapporto tra sistema sanitario e sistema scolastico.

Le lezioni riprendono quindi nel caos, il ministero offre solo retorica e confusione, la regione offre la propria inettitudine, ogni responsabilità viene scaricata sulle scuole.

Un atteggiamento irresponsabile che può provocare danni molto pesanti.

Dal mondo della scuola deve alzarsi una forte protesta e la richiesta di un cambio di rotta- ha concluso Cangemi.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -