Sei all'interno di >> Flash |

COVID-19: QUALE PIANO PER IL TERRITORIO? COME PROCEDONO I TEST?

Questa mattina abbiamo inviato questo documento all’ASP distretto di Lentini e ai sindaci del Comune di Lentini, di Carlentini e di Francofonte. "TEST A TAPPETO PER ARGINARE L’EPIDEMIA DA COVID-19
di Giuseppe Castiglia - mercoledì 1 aprile 2020 - 741 letture

JPEG - 126 Kb
Ai Sindaci e all\’ASP

I tamponi eseguiti per rilevare la Covid-19 in Sicilia sono un numero esiguo e assolutamente insufficiente se l’obbiettivo è il contenimento dell’epidemia.

Il Ministero della salute alla domanda se “è necessario eseguire il tampone per la ricerca del SARS-CoV-2 nei soggetti asintomatici”, risponde: “No, secondo le indicazioni del Consiglio Superiore della Sanità, sulla base delle evidenze scientifiche finora disponibili, non è raccomandata l’esecuzione del tampone ai casi asintomatici”.

Tuttavia oggi le Regioni maggiormente colpite dal virus così come il punto di vista di molti esperti del settore sanitario si muovono in senso opposto: per contenere il contagio sono importanti la diagnosi precoce, l’isolamento e il trattamento, ma la tracciabilità si rivela fondamentale.

È la strategia adottata in Cina e Corea del sud dove il contagio è stato contenuto.

Anche a Vò Euganeo, in Veneto, è stato usato un approccio simile: tutta la popolazione è stata sottoposta a tampone in due tempi, a distanza di tre giorni. Degli infetti tra il 50 ed il 75% era completamente asintomatico. I casi asintomatici sono stati quindi isolati e il risultato è stato un calo del tasso di infezione di circa 12 volte!

La percentuale delle persone infette nella popolazione è altissima e la maggioranza dei casi è asintomatica.

È ormai CHIARO a tutti che i due terzi dei contagi avviene attraverso gli asintomatici. Occorre pertanto spezzare la catena dei contagi rintracciando tutti gli asintomatici e isolandoli. Anche secondo uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista medica ‘Lancet’, se non si riesce a mettere in quarantena almeno il 70% dei contatti di un positivo non si può riuscire a fermare la malattia in tre mesi e la probabilità di controllare l’espansione dell’epidemia diminuisce all’aumentare dei tempi di identificazione dei casi positivi anche asintomatici e di attivazione dell’isolamento.

RITENIAMO CHE SIA ASSOLUTAMENTE INDISPENSABILE identificare il più alto numero possibile di persone infette ASINTOMATICHE che sono la principale fonte di infezione.

CHI DEVE ESSERE TESTATO?

In ordine di priorità:

• i lavoratori più esposti al contagio cioè il personale sanitario, che più facilmente può sviluppare un’infezione asintomatica e diventare fonte di diffusione del contagio mettendo ospedali, ambulatori, laboratori analisi e altri presidi sanitari nella situazione di diventare delle comunità ad alto potenziale infettante

• tutti i contatti di una persona risultata positiva al test

• tutti i lavoratori a contatto con il pubblico (supermercati, negozi aperti, ecc.) e quelli che lavorano in ambienti a necessaria compresenza (magazzini, ecc.)

• tutti coloro che ritengono di avere una elevata probabilità di contrarre e di trasmettere il virus

• tutti gli altri

È necessario che chi lavora con il pubblico sia sicuro di non contagiare gli altri.

Prima o poi dovremo pur uscire di casa di nuovo e a quel punto il virus sarà ancora in circolazione.

È uno sforzo economico importante? Certo, ma sicuramente inferiore al prezzo che si sta pagando in termini di perdite umane, di costi sanitari per gli ammalati, di crisi economia.

PERTANTO il Comitato Territoriale ANTUDO Lentini, facendosi interprete delle preoccupazioni provenienti dagli abitanti del territorio – tra cui diversi rappresentanti dell’ambito sanitario - CHIEDE che sia comunicato dettagliatamente alla cittadinanza il piano di interventi predisposto per il contenimento dell’epidemia nel nostro comprensorio e con quali criteri si procede al monitoraggio della diffusione del contagio.

Infine, il Comitato Territoriale ANTUDO Lentini, nella convinzione che sia necessario l’apporto di tutti, rinnova la propria disponibilità a contribuire alla gestione di questa ennesima emergenza".

Comitato Territoriale Antudo Lentini


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica