Sei all'interno di >> :.: Culture | Cinema - Visioni |

Black Block

Regia di Carlo Augusto Bachschmidt. (Italia, 2011. Documentario, 76 min.) Con Ulrich Reichel, Niels Martensen, Mina Zapatero, Michael Gleser, Lena Zuhlke

di Orazio Leotta - giovedì 8 settembre 2011 - 6240 letture

Bachschmidt, responsabile del Genoa Legal Forum, ha voluto con questo film documentario raccontare i giorni del G8 a Genova (20-22 Luglio 2001), raccogliendo le voci dei manifestanti che furono le vittime inermi della polizia, prima nella scuola Diaz e poi nella caserma Bolzaneto. Oltre alle immagini di repertorio, si alternano Il regista Bachschmidt nel testimoniare ciò che accadde, sette ragazzi, casualmente tutti stranieri, che con dovizia di particolari raccontano gli orrori compiuti dalla polizia nella scuola e poi le torture subite nella caserma.

Struggente fra gli altri il racconto di Lena, studentessa di Amburgo che ha evocato i calci e i pugni subiti dalla polizia (con frattura delle costole), mentre un altro poliziotto la tirava per i capelli giù per le scale e un altro ancora le sputava in faccia. Violenza affrontata e superata dalle persone coinvolte, ognuna delle quali adesso a dieci anni di distanza continua ad operare nel sociale ed a fare politica attiva, volontariato, in pratica ad utilizzare il loro “trauma” a servizio della collettività.

Come Muli, di Berlino, che ha fondato un centro di sostegno per chi ha subito traumi nella vita. Alla scuola Diaz si trovavano 93 giovani pacifisti, il 70% dei quali erano stranieri (anche per questo i protagonisti del film sono spagnoli, tedeschi o inglesi); molti di essi si sono poi rincontrati, si è stabilito fra loro un naturale rapporto affettivo, tanti sono più volte tornati a Genova per i vari processi e assieme al regista stesso hanno collaborato cogli avvocati difensori fornendo tutto il materiale audio-video e fotografico che poteva tornare utile a far trionfare la verità.

Fra i protagonisti e il regista che li ha diretti è stato facile instaurarsi un clima di fiducia visto che in questi dieci anni si erano incontrati più volte per collaborare Lena Zuhlke nella stesura della linea difensiva. Questo film documentario vuole anche fare da contraltare alla carenza di informazioni che i media hanno sempre dato a ciò che è seguito a quei giorni, specialmente in merito ai processi che ne sono conseguiti, che pochi conoscono: nel 2008, in primo grado furono condannati gli agenti di polizia del 7° Nucleo, ma assolti i funzionari.

In appello invece fu condannata tutta la polizia per falso e per i pestaggi. Si è in attesa della cassazione. Il film al momento uscirà in Italia in un’unica sala, dal 15 Settembre in poi al Politecnico di Roma, ma contemporaneamente nelle librerie ne uscirà il corrispettivo libro. Contatti per un’ulteriore distribuzione sono già avviati sia in Italia che in Francia e Germania. “Black Block” costituisce l’aspetto documentaristico, il preambolo di ciò che è in itinere (presto le riprese saranno terminate) e cioè della realizzazione di un lungometraggio sui fatti di Genova con la regia di Daniele Vicari.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -