Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Movimento |

Bello andare in treno come quando non c’erano i telefonini

Incrementiamo le zone FANA (free acoustic neutral area) anche nel nostro Paese. In Inghilterra e nord Europa esistono già i vagoni FANA...

di Silvia Zambrini - mercoledì 1 maggio 2024 - 543 letture

JPEG - 68.8 Kb
quiet zone - interno di vagone ferroviario

Che bello andare in treno guardando fuori dal finestrino, seduti comodamente (cosa che ormai viaggiando in aereo ci si è dimenticati). Il paesaggio merita perché la ferrovia taglia la campagna, i boschi, affianca villaggi ancora circoscritti. Un peccato non godersi queste parentesi per via di telefonate invasive e sonerie insistenti. Se in Inghilterra, come anche in Svezia e altri paesi nordeuropei, ci sono i vagoni in cui non si può parlare a voce alta ed è imposta la soneria silenziata, perché non farli anche in l’Italia?

Dove peraltro Il treno continua a essere un mezzo di trasporto per i pendolari? Per i quali questo intervallo significa recupero del proprio tempo attraverso il lavoro telematico, il riposo e la lettura?

Qualcuno, quando qui se ne è parlato, diceva che queste aree sono discriminanti. Ma ascoltare fatti che non ci riguardano e musichette risonanti non è forse discriminante, oltre che fastidioso?

Battiamoci per i vagoni FANA anche in Italia.


Questo articolo è diffuso anche da Fana.one.



- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -