Sei all'interno di >> Flash |

Addio alla "Signora in giallo"

È morta all’età di 96 anni Angela Lansbury, l’attrice britannica interprete della celebre serie televisiva “Murder, She Wrote”, in italiano “La signora in giallo”.

di redazione cinema - martedì 11 ottobre 2022 - 1649 letture

È morta all’età di 96 anni Angela Lansbury, l’attrice britannica interprete della celebre serie televisiva “Murder, She Wrote”, in italiano “La signora in giallo”. Lo riportano i media americani che citano l’annuncio fatto dalla sua famiglia.

JPEG - 99.8 Kb
AngelaLansbury, ai Premi Emmy 1989

"I figli di Dame Angela Lansbury sono tristi nell’annunciare che la loro madre è morta nel sonno nella sua casa a Los Angeles, a soli cinque giorni dal suo 97mo compleanno", ha affermato la famiglia in un comunicato.

Nata il 16 ottobre del 1925, Lansbury è fuggita dall’Inghilterra durante la guerra e a soli 17 anni si dedicava già al musical, mentre a 19 era già sotto contratto con la Mgm a Hollywood. Nella sua lunga carriera è stata l’infallibile detective de La Signora in giallo. Ma anche la temibile domestica che in Angoscia tormenta Ingrid Bergman e la sorella maggiore della giovanissima Liz Taylor in Gran Premio.

L’attrice era nata a Londra nel 1925, ed ha vinto un Oscar alla carriera nel 2014. Da attrice ha preso parte a decine di film e telefilm e in Italia e non solo è diventata famosa per il ruolo di Jessica Fletcher nella serie "La signora in giallo". La Lansbury era nota, tra l’altro, anche per il suo ruolo in “The Manchurian Candidate” e per le sue apparizioni in diversi musical di Broadway.

Fonte: Rainews


È morta Angela Lansbury

Recitò in moltissimi film e musical, ricevette un Oscar alla carriera e fu soprattutto “La signora in giallo”: aveva 96 anni

Martedì [11 ottobre 2022] è morta l’attrice inglese Angela Lansbury, famosa per aver recitato in numerosi film e musical, ma soprattutto per essere stata la protagonista nella serie televisiva La signora in giallo. Avrebbe compiuto 97 anni il prossimo 16 ottobre. A dare la notizia della sua morte è stata la famiglia, che in un comunicato ha scritto che Lansbury «è morta serenamente mentre dormiva, nella sua casa di Los Angeles all’1:30 del mattino».

JPEG - 85 Kb
Angela Lansbury in The Picture of Dorian Gray, trailer 1945

Lansbury ha avuto una carriera di oltre 70 anni nel teatro, nel cinema e nella televisione. Tra i ruoli che ha interpretato viene spesso ricordato il personaggio popolarissimo di Jessica Fletcher, la scrittrice e detective protagonista della Signora in giallo (Murder, She Wrote, in inglese), ambientata principalmente nel paese immaginario di Cabot Cove. Nella sua carriera Lansbury è stata però anche un’apprezzata attrice cinematografica: ha recitato per esempio con Ingrid Bergman, Spencer Tracy, Liz Taylor, Katharine Hepburn e Frank Sinatra, tra gli altri. Inoltre ha vinto un premio Oscar alla carriera – nel 2014 – e 6 Golden Globe.

Negli anni Lansbury ha recitato in alcuni film assai importanti, come Va’ e uccidi, del 1962, Pomi d’ottone e manici di scopa, del 1971 e La più grande storia mai raccontata, del 1965. La carriera da attrice di Lansbury iniziò quando aveva 18 anni: arrivata a New York dall’Inghilterra per fuggire dalla guerra, ottenne il suo primo ruolo in Angoscia di George Cukor. Era il 1944 e Lansbury ricevette una nomination all’Oscar per questo ruolo. Prima di vincere quello alla carriera Lansbury venne candidata altre due volte.

Lansbury fu anche attrice a Broadway in varie produzioni teatrali, tra cui Mame del 1966 e Blithe Spirit (“Spirito Allegro”) del 2009, in cui recitò a 83 anni. Per i suoi ruoli teatrali vinse 5 Tony Awards, i premi più importanti del teatro statunitense.

Ma il successo maggiore lo raggiunse con La signora in giallo. In realtà la serie, andata in onda per la prima volta nel 1984, all’inizio sembrava destinata a essere un flop, per via della trama ritenuta poco attraente rispetto ad altre serie dell’epoca e troppo indirizzata verso un pubblico di persone anziane. «Ci facevano le condoglianze ancora prima che andassimo in onda» ricordò una volta Richard Levinson, uno dei creatori della serie. «Speravamo al massimo in un successo poco memorabile». E invece la protagonista, una scrittrice di gialli vedova che per qualche motivo si trovava sempre coinvolta in delitti e intrighi, divenne un personaggio popolarissimo che valse a Lansbury 12 candidature agli Emmy.

Fonte: Il Post



- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -